Titolo sempre più giù: nasce il Comitato piccoli azionisti di Landi Renzo

6/9/2015 – La notizia circolava da qualche tempo, e ora è “quasi” ufficiale. A Reggio Emilia sta per nascere un Comitato dei piccoli azionisti della Landi Renzo, il gruppo reggiano leader a livello internazionale nelle alimentazioni per auto gpl e metano, guidato Stefano Landi, che è anche presidente della Camera di commercio ed è introdotto benissimo negli ambienti politici. Landi Renzo, vero gioiello dell’industria emiliana cresciuto a livello mondiale, è quotata alla Borsa di Milano: in otto anni però il mercato ha inspiegabilemente punito il titolo, che  ha perso l’80% del suo valore iniziale, e continua a calare seguendo la parabola discendente del prezzo del petrolio. Da qui il malcontento dei “piccoli”, che da anni non vedono dividendi e che nonostante tutto credono ancora nell’azienda di Corte Tegge.
Mario Guidetti, consigliere nazionale dell’Ordine dei giornalisti e portavoce del Tavolo Hemingway, chiarisce che un azionista, promotore del Comitato, è tornato alla carica annunciando l’iniziativa e segnalando che il titolo ha chiuso la settimana borsistica ancora una volta in negativo a 0,77  euro (- 0,65% sulla seduta precedente).
“La performance del titolo è – 14,821% ad un mese, – 23,84% a 6 mesi e – 32,63% ad un anno. Quel risparmiatore, che in 8 anni ha avuto una “performance di di -80% e oltre,  ha ricordato  gli “enfatizzati” articoli dei giornali del tempo. Ma ora vede solo pubblicati “asettici” comunicati. Non sarebbe il caso di approfondire?”
“Fra le mission di una azienda vi è quella di creare valore per gli azionisti; valore , non disvalore  – aggiunge – Il piccolo azionista che si è rivolto a noi chiede se il Consiglio di amministrazione non senta il dovere di dimettersi. Non siamo noi, naturalmente, a dover dare una risposta a questa domanda, tuttavia abbiamo assicurato il nostro sostegno al Comitato e che seguiremo la situazione con l’attenzione dovuta”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *