Da Casina al carcere della Pulce per scontare una condanna a 4 anni

5/9/2015 – In una ventina di giorni di “attività criminale” (dal 10 al 19 ottobre del 2006) ha “collezionato” 4 anni di reclusione e  l’interdizione dai pubblici uffici per 5 anni: dalla mattinata di ieri, venerdì 4 settembre, un uomo di  32 anni originario di Ascoli Piceno e residente a Casina, provincia di Reggio Emilia, è rinchiuso nel carcere della Pulce: i carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Castelnovo lo hanno tratto in arresto in esecuzione di un provvedimento restrittivo emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura di Pisa per una serie di reati che spaziano dal furto aggravato e continuato, alla falsità commessa da privato sino alla falsità in certificazioni. Si tratta di reati commessi tra Pisa e San Giuliano Terme per i quali l’uomo il 20 aprile 2012 era stato condannato  a 4 anni di con l’interdizione dai pubblici uffici per 5 anni. Pena confermata dalla Corte d’Appello di Firenze nel gennaio del 2014.

La condanna ora è diventata esecutiva, da qui l’ordine di carcerazione, eseguito ieri mattina a casina, dove il condannato si era trasferito da tempo

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *