Cernaieto: il libro, la croce, l’eccidio e Paolina. Incontro con Filippi, Ghiggini, Tadolini e l’assessore Rocchi alla biblioteca di Vezzano

libro Cernaieto230/9/2015  – Questa sera a Vezzano sul Crostolo si parla parla della strage di Cernaieto, della fossa comune nel bosco della Trinità di Casina e dei suoi misteri, primo fra tutti il sequestro e l’assassinio di Paolina Viappiani a opera di un commando partigiano. L’occasione è fornita dal libro “CERNAIETO – La strage, la croce e il femminicidio di Paolina”, scritto da Fabio Filippi con Pierluigi Ghiggini, nel quale, insieme alla vicenda dell’eccidio avvenuto nel bosco il giorno stesso della Liberazione (vittime i militi della Gnr di Montecchio, fra cui tre ragazzi di 16 anni, e alcuni civili, fra cui tre donne), vengono ripercorsi fatti più vicini a noi: l’installazione della Croce a Cernaieto, i numerosi attentati, le minacce e le intimidazioni a Filippi, i ripetuti tentativi di nascondere una terribile verità.

Il dibattito questa sera alle 20,30 alla biblioteca Pablo Neruda di Vezzano: intervengono, insieme agli autori, l’assessore alla cultura Ilenia Rocchi, lo storico Luca Tadolini del centro studi Italia e Paolo Viappiani, figlio della martire Paolina.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.