Bus: scatta l’obbligo di timbrare a ogni cambio di mezzo. Per i distratti multa di 6 euro

9/9/2015 – Come già avviene in quasi tutta l’Emilia-Romagna, anche sui mezzi pubblici di Reggio Emilia scatta l’obbligo di convalidare i titoli di viaggio ad ogni salita a bordo: un  gesto che consente di migliorare il servizio e contrastare l’evasione. “Convalidare sempre il biglietto o l’abbonamento ad ogni salita sul bus – si legge in una nota dell’Agernzia perla Mobilità – richiede solo pochi secondi di tempo e permette di rilevare con esattezza i flussi di traffico, oltre a rendere più riconoscibile chi non segue le regole. L’obbligo di convalida vale non solo per il primo utilizzo, ma anche per ogni successivo cambio di bus o di linea: chi non vi adempie può essere soggetto ad una sanzione di 6 euro, quindi di importo ridotto rispetto a quella prevista per gli utenti completamente sprovvisti di titolo di viaggio. L’obbligo di convalida è in vigore anche sui treni regionali Tper, quindi occorre adempiervi anche in caso di interscambio treno-bus”.

COME FUNZIONA LA CONVALIDA OBBLIGATORIA

Una volta saliti a bordo  – prima di prendere posto – basta avvicinare la propria tessera Mi Muovo alla validatrice posizionata in prossimità della porta anteriore del bus; i biglietti di corsa semplice o multi corsa devono invece essere inseriti nella fessura della timbratura. L’accensione di una luce verde segnala all’utente ed all’autista che è tutto a posto, ed il viaggio può così continuare. Se invece sulla validatrice si accende una luce rossa significa che il titolo di viaggio non è più valido (validità temporale scaduta, tessera danneggiata, ecc.), oppure che non è stato utilizzato correttamente: in questi casi è sempre possibile rivolgersi al conducente per un chiarimento e per regolarizzare la propria posizione. Su tutti i mezzi urbani ed extraurbani Seta, infatti, l’autista dispone di un terminale elettronico in grado di verificare la validità delle tessere, inoltre sul display di servizio vengono riportati gli eventuali avvisi di anomalia emessi dalla validatrice. Lo stesso terminale può anche emettere biglietti di corsa semplice o multi corsa, validi sia per la rete urbana sia per quella extraurbana.

LE ECCEZIONI

Dalla convalida obbligatoria sono esentati i titoli di viaggio cartacei privi di banda magnetica (biglietti di corsa semplice acquistati a bordo e biglietti giornalieri emessi nei parcheggi scambiatori), nonché quelli non caricabili su card elettronica. I possessori di questi titoli di viaggio dovranno semplicemente mostrarli al conducente nel momento in cui salgono a bordo del bus.

IN AUTUNNO PIU’ CONTROLLI A BORDO

Per consentire a tutti gli utenti del bacino provinciale reggiano di familiarizzare con la nuova modalità verrà concesso un opportuno lasso di tempo iniziale, durante il quale Seta realizzerà una campagna di comunicazione ed informazione che raggiungerà gli utenti sia alle fermate sia sui mezzi, oltre ad essere riportata sui canali informativi aziendali (sito web, app, newsletter). Una volta trascorsa la prima fase di “rodaggio”, la norma entrerà pienamente a regime e non saranno più concesse deroghe. Seta, inoltre, si sta attrezzando per potenziare i controlli a bordo sui mezzi reggiani: con la ripresa del servizio invernale, infatti, entreranno in azione nuove squadre di verificatori in tutto il bacino provinciale di Reggio Emilia. Meglio abitarsi subito, dunque, per non incappare in spiacevoli conseguenze nelle prossime settimane.

A tal proposito l’agenzia ricorda che “nel 2014 sui mezzi urbani ed extraurbani di Reggio Emilia sono state elevate 34.480 multe a carico di passeggeri sprovvisti di regolare titolo di viaggio (+8,3% rispetto al 2013). La crescita delle sanzioni si registra anche  nel primo semestre del 2015, con 24.309 multe emesse rispetto alle 17.377 dello stesso periodo 2014 (+39%).”

BULGARELLI, NUOVO PRESIDENTE : “IL SERVIZIO MIGLIORA ANCHE CON L’AIUTO DEGLI UTENTI”

Per Seta il miglioramento qualitativo del servizio è una priorità tanto quanto il mantenimento dell’equilibrio gestionale” afferma Vanni Bulgarelli, Presidente di Seta. “L’azienda ha appena chiuso il secondo bilancio consecutivo in utile: forti di questo risultato positivo affrontiamo un nuovo passaggio che consentirà di migliorare ulteriormente il servizio erogato nel bacino provinciale reggiano. Sapere con precisione quanti passeggeri utilizzano ciascuna linea consentirà all’Agenzia per la Mobilità di programmare il servizio più efficacemente, ed anche la lotta all’evasione potrà essere più incisiva se chi non è in regola viene reso più riconoscibile. Posso assicurare che l’azienda si impegnerà con continuità ed efficacia per cogliere questi obiettivi, che potranno essere raggiunti anche grazie all’aiuto ed alla collaborazione degli utenti”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *