Ancora scontri tra bande di immigrati, questa volta nel centro di Scandiano. Altre risse a Reggio. Pagliani: “Intere zone fuori controllo”

15/9/2015 – “La situazione è diventata davvero preoccupante. E’evidente che intere zone sono fuori controllo. E’ necessaria una svolta anche delle amministrazioni locali, che continuano a dormire, anche con il potenziamento delle Municipali e controlli più stringenti sulle abitazioni, per verificare la regolarità degli affitti”. Così Giuseppe Pagliani, capogruppo in provincia di Terre Reggiane-Forza Italia, dopo l’ennesima rissa tra bande contrapposte di extracomunitari.

Nella notte tra venerdì e sabato il centro di Scandiano è stato teatro di una battaglia tra due gruppi di albanesi e di marocchini, che si sono scontrati in piazza sotto il monumento a Lazzaro Spallanzani. Si basa di abuso di alcol, ma probabilmente c’è qualcosa di più . I contendenti sono venuti alle mani, e a un certo punto sono spuntati dei mattoni, sotto lo sguardo esterrefatto dei residenti, attirati dalle urle. Sono intervenuti i Carabinieri, ma quando sono arrivati in piazza c’era solo un giovane marocchino ferito, che ha affermato di essere stato aggredito, appunto da un albanese.

E’ stata le terza mega rissa in pochi giorni tra extracomunitari: prima la guerriglia dei nigeriani che  l’altra domenica  ha sconvolto la zona stazione di RegioEmilia, in pieno giorno, poi la battaglia tra nigeriani e marocchini in via Veneri, infine la rissa di Scandiano. E non è tutto: altre risse sono avvenute in piazzale Marconi a Reggio Emilia, come al solito davanti alla stazione, lunedì sera tra due indiani che si sono pestati a sangue sino all’arrivo dei Carabinieri, e la sera precedente tra due magrebini.

L'avvocato Giuseppe Pagliani

L’avvocato Giuseppe Pagliani

“Alcol? Liti tra famiglie? Non possiamo accontentarci di queste  spiegazioni – afferma Pagliani – Il moltiplicarsi delle  “battaglie” rivela che è scattato qualcosa, e che intere zone sono finite fuori controllo. Le amministrazioni, che hanno la colpa di aver lasciato incancrenire la situazione – vedi l’area delle ex-Reggiane –  ora devono mettere la sicurezza e il potenziamento delle polizie municipali quale priorità numero uno. Anche i cittadini possono dare una mano, tenendo gli occhi aperti e segnalando ogni episodio sospetto”.

 

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.