Terrore alla materna di Pratofontana: “I bimbi dei reggiani sono o no in mani sicure?”. Domande choc dopo un’indagine choc

3/8/2015 – Gli asili più belli del mondo “sono un parcheggio di lusso o solo uno strumento di consenso e propaganda politica?”. Sono decisamente provocatorie , di certo politicamente scorrette, le domande sollevate dall’ex consigliere comunale Giacomo Giovannini, vicepresidente della coalizione civica Grande reggio – Progetto Reggio (rappresentata in consiglio comunale da Cinzia Rubertelli) dopo l’indagine choc della Procura della Repubblica di Reggio Emilia sulla maestra della scuola materna di Pratofontana che terrorizzava i bambini con insulti minacciosi e quanto sembra, anche con calci e strattoni.

“Gli asili “più belli del mondo” hanno un problema (gravissimo) in più – scrive Giovannini sulla pagina Facebook di Progetto Reggio – Qualche anno fa ci scontrammo sui criteri di accesso che premiavano ingiustamente gli stranieri. Poi affrontammo la questione della disparità delle rette e del problema insoluti” ma “la richiesta di spiegare ai contribuenti il beneficio di un investimento che assorbe il 20% delle risorse comunali per neanche il 2% della popolazione è rimasta lettera morta”.
Vale a dire- aggiunge Giovannini –  che non si è ancora capito se questo servizio che copre solo una parte della domanda, crea meno delinquenti o più laureati. Se è un “parcheggio” di lusso o è solo uno strumento di consenso e propaganda politica”.
“Adesso salta fuori che non c’è sufficiente controllo degli insegnanti, il Pd non se la può cavare con una blanda difesa ideologica d’ufficio”. E conclude: “Perché questo nuovo problema è molto grave: i bimbi dei reggiani sono o non sono in mani sicure?”

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.