La Giareda 2015 in cammino verso il Giubileo. Grande mostra delle opere di padre Gobbo. Tutto il programma

31/8/2015 – Sarà nel segno dell’arte la 36^edizione della Sagra della Giareda,una delle manifestazioni più care ai reggiani in programma dal 3 all’ 8 settembre.

Evento di forte rilievo culturale e spirituale è quest’anno la mostra dedicata alla notevolissima produzione artistica di padre Fiorenzo Maria Gobbo dei Servi di Maria, di origini friulane, vissuto a lungo nella comunità dei Servi di Maria di Reggio, scomparso nel 2013, noto e apprezzato in ambito nazionale e internazionale per i suoi disegni, affreschi, mosaici, per le sue vetrate istoriate e le incisioni, per il suo lavoro di studioso e docente alla Pontificia facoltà teologica Marianum, oltre che uno degli artefici della Giareda. Padre Gobbo conosceva più di ogni altro ogni particolare e ogni segreto della Basilica della Ghiara di Reggio Emilia.

 La Giareda 2015 è stata presentata dall’assessore Serena Foracchia e dal presente della Provincia Giammaria Manghi, insieme al priore della Comunità dei Servi di Maria di Reggio Emilia padre Cesare Antonelli,  presidente della Fabbriceria del Tempio della Ghiara Gino Farina e la dirigente del servizio Sportello attività produttive del Comune, Lorena Belli.

 In particolare Manghi ha ricordato, oltre alle iniziative classiche con il Pan de Re e i prodotti tipici della terra e della cucina reggiane, i tre appuntamenti culturali – conferenze, filmati e fotografie – su territorio, cultura, storia e spiritualità previsti nel programma di quest’anno, programmati alle ore 21 nel cortile di palazzo Allende sede della Provincia: ‘Il nostro Appennino nei territori Mab dell’Unesco‘ presentazione della Riserva dell’Uomo e della Biosfera dell’Appennino trosco-emiliano (3 settembre); ‘Dal Romanico mediopadano all’Ars canusina‘ sull’artigianato artistico delle antiche terre di Canossa e l’album storico in edizione digitale (4 settembre); e ‘La Via matildica del Volto santo‘ in cammino verso il Giubileo sul Sentiero Matilde (6 settembre).

Il presidente Farina e la dirigente Belli hanno illustrato il programma ricordando in particolare il concorso ‘Altari fioriti’ e quello di Poesia dialettale, oltre alle visite guidate al Museo della Ghiara e ai concerti di musica sacra e profana.

 Padre Antonelli – ricordate le messe dell’8 settembre, quella delle ore 11 presieduta dal vescovo di Reggio Emilia e Guastalla Massimo Camisasca in apertura dell’Anno pastorale e quella delle 18.30 presieduta dal vescovo emerito Adriano Caprioli , oltre alla messa del 6 settembre alle 18.30 presieduta dal vescovo emerito di Ferrara e Comacchio Paolo Rabittiha spiegato che l’immagine simbolo della Giareda 2015, il dipinto ‘Beati i misericordiosi’ di Carlo Bonone custodito nella basilica, è stato scelto in riferimento all’Anno giubilare indetto da papa Francesco. E ha introdotto alla mostra dedicata a padre Fiorenzo Gobbo, “religioso che ha segnato la vita culturale della città”, allestita grazie “all’impegno e alla competenza di diversi amici, delle istituzioni e di numerosi reggiani che hanno segnalato e reso disponibili opere di padre Fiorenzo per la mostra. Una mostra che ha ottenuto il patrocinio del Pontificio Consiglio della Cultura e, nel catalogo, un’introduzione del cardinale Gianfranco Ravasi”.

 LA MOSTRA, L’INAUGURAZIONE E GLI ALTRI APPUNTAMENTI – La mostra su padre Fiorenzo Gobbo sarà inaugurata il 3 settembre alle ore 16.30 nel chiostro minore del convento della Ghiara di Reggio Emilia (corso Garibaldi, 44), dove padre Fiorenzo ha abitato e dove ha realizzato due affreschi che si inquadrano molto bene nell’insieme dell’esposizione.

 La mostra dedicata ai lavori di padre Fiorenzo nasce per iniziativa dei Servi di Maria, insieme a persone da lungo tempo legate a padre Fiorenzo da un profondo vincolo di amicizia e stima e alla Fabbriceria laica del Tempio della Ghiara. L’approfondimento dell’opera e la commemorazione di padre Fiorenzo, sono declinati attraverso una mostra che attraversa tutti i media espressivi frequentati dall’artista. Saranno esposti disegni, dipinti, studi e bozzetti, le riproduzioni delle vetrate realizzate in varie chiese italiane e non solo.

L’evento sarà anche l’occasione per rivolgere un appello a quei cittadini che conservano opere di padre Fiorenzo, affinché le segnalino al Convento di corso Garibaldi in modo da conoscerle e catalogarle, al fine di arricchire la conoscenza del suo patrimonio artistico e rafforzare così la testimonianza del suo profondo legame con i reggiani.

Una parte della mostra verrà infatti dedicata a questa sezione che ben rappresenta il suo essersi integrato intimamente con la popolazione di adozione.

Organizzare la mostra, che si prefigura fin dalla progettazione come adatta a viaggiare e ad essere esportata anche in altre realtà, non necessariamente religiose, risponde anche al testamento spirituale di padre Fiorenzo.

Padre Fiorenzo era solito dire di sé di aver avuto nella propria vita una doppia vocazione, una spirituale e una artistica.

 

La Sagra sarà inaugurata dal sindaco, Luca Vecchi, giovedì 3 settembre, alle ore 16, in piazza Gioberti, insieme ad autorità civili e religiose. Segue alle ore 16.30 nel primo Chiostro della Ghiara (ingresso da corso Garibaldi 44) l’inaugurazione della mostra delle opere di padre Fiorenzo Gobbo. La presentazione e premiazione della mostra“Altari Fioriti”nell’allestimentoa cura dei fioristi reggiani aderenti a Confcommercio e Confesercenti (realizzato con il contributo di Banca Popolare di Verona e Unipol Assicurazioni) è invece in programma alle ore 17 nella Basilica della della Ghiara, dove a seguire si terranno il Rosario e la Messa.

 Come ogni anno, saranno numerosi gli appuntamenti della Giareda in programma in corso Garibaldi e nelle sue immediate vicinanze, in piazza Prampolini, a porta Castello e in piazza XXIV maggio ad alzare il sipario sulla manifestazione nel cui programma è inserita anche la Giornata della cultura ebraica in programma il 6 settembre.

 Un ruolo da protagonista sarà riservato alla musica: quella sacra con un concerto per organo e coro del Coro Harmony, quella profana classica e moderna con la Filarmonica città del Tricolore e quella ricca di suggestione delle campane presentata per la rassegna regionale dei campanari e proposta nell’ambito di Soli Deo Gloria.

Si rinnoveranno poi i tradizionali appuntamenti con gli “Altari fioriti”, le visite guidate al Museo della Basilica della Ghiara, la poesia dialettale. Senza dimenticare gli espositori lungo corso Garibaldi, con una ventina di stand di artigianato artistico, delle associazioni di volontariato e le classiche bancarelle lungo corso Garibaldi. Tornerà inoltre l’atteso appuntamento con la festa del Pan de Re e delle eccellenze reggiane, dislocata in piazza Gioberti e all’interno del cortile di palazzo Allende. La Provincia di Reggio Emilia inoltre il 3, 4 e 6 settembre proporrà nel cortile di Palazzo Allende conversazioni sull’Appennino nei territori Mab Unesco, il romanico mediopadano e l’ars canusina, la via matildica verso il Giubileo.

 

La giornata principale della Sagra sarà appunto l’8 settembre, festa della Natività della Beata Vergine Maria. Alle ore 11 nella Basilica della Ghiara si terrà la messa solenne, presieduta dal vescovo di Reggio Emilia e GuastallaMassimo Camisasca e animata dal canto del Coro diocesano, in apertura del nuovo Anno pastorale. Inoltre alle ore 18.30 si svolgerà la santa messa presieduta da monsignor Adriano Caprioli, vescovo emerito di Reggio Emilia e Guastalla, accompagnata dai canti del Coro della Ghiara.

 Immagine simbolo di quest’edizione della Giareda sarà appunto un olio su intonaco del 1622 di Carlo Bonone, posto nella cupoletta della Cappella Gabbi o dell’Arte della Seta della Basilica. Nell’opera, dal titolo Beati misericordes (Beati i misericordiosi) il gesto accogliente della Madre di misericordia richiama quello del Padre misericordioso nei confronti del figlio prodigo della parabola del Vangelo di Luca. La Ghiara si prepara così al Giubileo straordinario della Misericordia indetto da papa Francesco, che avrà inizio l’8 dicembre 2015 e terminerà il 20 novembre 2016: la Basilica della Ghiara, nelle intenzioni del vescovo Massimoavrà un ruolo di rilievo nella celebrazione di questo straordinario Anno Santo.

 Ampio spazio nella Giareda 2015 verrà riservato alla musica. In particolare venerdì 4 settembre, nella Basilica della Ghiara, si terrà il concerto di musica sacra, promosso dalla Comunità dei Servi di Maria: “I misteri di Maria: un itinerario di gioia, dolore e gloria” con Primo Iotti all’organo e il coro “Harmony” diretto da Luciana Contin.

IL PROGRAMMA DELLA GIAREDA 3-8 SETTEMBRE 2015

giovedì 3

ore 16.00 Piazza Gioberti

Inaugurazione della 36^ Giareda

alla presenza delle Autorità religiose e civili

ore 16.30 Chiostro Minore

Inaugurazione mostra delle opere di

Padre Fiorenzo Gobbo

ore 17.00 Basilica della B.V. della Ghiara

Presentazione e premiazione mostra“Altari Fioriti”

Allestimento a cura dei fioristi reggiani aderenti a

Confcommercio e Confesercenti,

con il contributo di Banca Popolare di Verona e

Unipol Assicurazioni

ore 18.00 Rosario

ore 18.30 Santa Messa

venerdì 4

ore 18.00 Sala Tricolore,  Sede Municipio, p.za Prampolini 1

XXXVI° Concorso  Poesia Dialettale “La Giareda”,

ore 18.30 S.Messa dei novelli sacerdoti dell’anno 2015

ore 21.00 Basilica della B.V. della Ghiara

Concerto di musica sacra

I misteri di Maria : un itinerario di gioia, dolore e gloria

Coro “Harmony” diretto da Luciana Contin

Organo: Primo Iotti

a cura della Comunità dei Servi di Maria

sabato 5

ore 18.30 S.Messa

ore 21.00  Sagrato della Basilica

Concerto della Filarmonica Città del Tricolore

Stefano Tincani, direttore

domenica 6       

Basilica della B.V. della Ghiara

Sante Messe ore 7,30  9,30 11,00  12,00  18,30  20,30

ore 11,00 e ore 12,00

con il coro B.V. della Ghiara

Paola Tognetti, direttrice

ore 16.00 ed ore 17.00 visita guidata al Museo della Ghiara ed alla mostra di padre Fiorenzo Gobbo

a cura della Fabbriceria della B.V. della Ghiara

 ore 18,30 presiede Sua Ecc. Mons. Paolo Rabitti

arcivescovo emerito di Ferrara – Comacchio

animazione del canto: Coro dell’Unità pastorale

Beata Madre Teresa di Calcutta”

dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.00

piazza Prampolini

Soli Deo Gloria. Organi, Suoni e Voci della Città

Rassegna Regionale Campanari

in omaggio alla Madonna della Ghiara

a cura di Unione Campanari Reggiani

lunedì 7
Ore 16.30 Rito della benedizione dei bambini
martedì 8
Natività della Beata Vergine
Basilica della B.V. della Ghiara

Ore 06.00 Canto dell’Ufficio delle Letture e delle Lodi mattutine con le Case della Carità

Ore 07,15 Santa Messa

Ore 09.00 Santa Messa con il Coro S.Maria – P.Remigio

ore 11.00 Solenne Celebrazione presieduta

Sua Ecc. Mons. Massimo Camisasca

Vescovo di Reggio Emilia – Guastalla

in apertura del nuovo Anno pastorale

animazione del canto: Coro Diocesano

sono presenti le autorità cittadine

ore 16.00 Santa Messa

ore 17.30 Santo Rosario

ore 18.30 Santa Messa presieduta da

Sua Ecc. Mons. Adriano Caprioli

vescovo emerito di Reggio Emilia – Guastalla

Canti del Coro B.V. della Ghiara

BASILICA DELLA B.V. DELLA GHIARA

Sante Messe nei giorni feriali: ore 7,30  9,00  11,00  18,30

Recita del Santo Rosario ore 17,45

Sabato 5 e domenica 6 settembre

Chiostro Grande della Ghiara

XXIV^ Mostra Nazionale Bonsai Suiseki

XII° Progetto Futuro

a cura di Helen Club Bonsai

conferenze, concorsi, esposizioni, lavorazione

domenica ore 18.00 premiazioni

Sabato 5 e domenica 6 settembre

Porta Castello, piazza 24 maggio

festa di via

con animazioni e curiosità

a cura dell’associazione COMMERCIANTI di PORTA CASTELLO

tutti i giorni lungo Corso Garibaldi

stands di artigianato artistico

presenze del mondo solidale e la tradizione delle bancarelle

La festa del PAN DE RE e delle eccellenze reggiane

dal 3 all’8 settembre

Piazza Gioberti e Cortile interno di Palazzo Allende

I Percorsi matildici,  L’Ars Canusina e il Parco con il MAB UNESCO

Pane a qualità controllata in filiera corta reggiana

Agricoltori e prodotti tipici del territorio 

a cura della Provincia di Reggio Emilia

dell’ Associazione Panificatori Confcommercio,

di Coldiretti, Confagricoltura,Confederazione Italiana Agricoltori, Ugc-Cisl

Inoltre in città….

giovedì 3 settembre ore 21.30

cinema estivo

ex Stalloni, via Samarotto

sabato 5 settembre, Mercatino Eco & Bio

Piazza Casotti

bancarelle di qualità

a cura dell’associazione

Quadrilatero

Sabato 5 settembre dalle ore 19.00 alle ore 02.00

Chiostri di San Pietro

Eleva Advanced Music Meeting 3.0

domenica 6 ore 21.00

piazza Martiri del 7 Luglio

Tango d’estate … Cosazon y Pasion

una milonga per l’emozione di ballare …

a cura dell’ associazione Tango Loco ASD

domenica 6 settembre

Sinagoga, v. dell’Aquila, 3

Giornata Europea della Cultura Ebraica 2015

Bridges. Costruire ponti. Dentro e fuori”

visite guidate, conferenza, visita al cimitero ebraico e alle strade del ghetto

in collaborazione con Comunità Ebraica di Modena e Reggio Emilia

e Istoreco

Biblioteca Panizzi, via Farini

dal 15 maggio al 27 settembre

Sala Mostre Pianoterra

Natura e paesaggio nelle collezioni

della Fototeca della Biblioteca Panizzi

A cura di Laura Gasparini

negli stands …

ASSOCIAZIONE ITALIANA SCLEROSI MULTIPLA

Articoli d’arredamento, Reggio Emilia

GUSTO & ARTE

Prodotti dell’Alto Adige, Bolzano

PELLETTERIA FIRENZE

piccola pelletteria, Firenze

LAVANDA DEL LAGO

Prodotti naturali a base di lavanda, Calcinato (BS)

IL RICAMO di MINI ARREDO SHOPPING

tessuti e biancheria, Reggio Emilia

  OMBRETTA MAFFEI

modernariato e vintage americano, Reggio Emilia

CASABOTTEGA di FABBIO RENZO

latta decorata fiori in seta, Misano Adriatico (Rn)

L’OVILE

laboratorio Ecocreativo, Reggio Emilia

DESIGN MO.RO.VA.

produzione preziosi, Firenze

I MIELI DEL DUCATO

Prodotti dell’alveare, Salsomaggiore (Pr)

MACRA FABBRICA CUCINE

Produzione cucine, Cadelbosco Sopra (Re)

LES SAVONS D’OCEANE

saponi e  prodotti per la persona, Modena

ANTICA SALUMERIA BONVICINI LUCIANO

prodotti di gastronomia del territorio, Viano (Re)

FERRARIS MAURIZIO

fontina dop Valle d’Aosta, Tonengo di Mazzè (To)

CASA & DONNA

articoli d’arredamento, Reggio Emilia

 GIAREDA

Il manifesto di quest’anno

Beati i misericordiosi”

Carlo Bonone, Beati misericordes (beati i misericordiosi), 1622 olio su intonaco, cupoletta della Cappella Gabbi o dell’Arte della Seta

Basilica della Beata Vergine della Ghiara, Reggio Emilia.

Il gesto accogliente della Madre di misericordia richiama quello del Padre misericordioso nei confronti del figlio prodigo nella famosa parabola del Vangelo di Luca.

Papa Francesco ha indetto un “Giubileo Straordinario della Misericordia” che avrà inizio l’8 dicembre 2015 e terminerà il 20 novembre 2016.

Il vescovo mons.Massimo Camisasca afferma che, per quanto riguarda la diocesi di Reggio Emilia – Guastalla, la Basilica della Beata Vergine della Ghiara avrà un ruolo di rilievo nella celebrazione di questo straordinario Anno Santo.

 

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *