Crac Coopsette: il giudice ha concesso altri 60 giorni per la proposta di concordato

25/8/2015 – Le grandi coop di costruzioni  hanno dato lavoro al giudice fallimentare anche sotto Ferragosto: con decreto firmato il 12 agosto e pubblicato il 14, il giudice delegato Luciano Varotti ha concesso altro respiro alla Coopsette di Castelnovo Sotto per la presentazione della proposta di concordato con i creditori, del piano industriale e della relativa documentazione.

Il colosso coop guidato da Fabrizio Davoli, andato a monte il piano di integrazione-fusione con Unieco, il 3 giugno aveva ottenuto l’ammissione al concordato che come primo effetto ha bloccato i pagamenti dei debiti secondo le scadenze del piano di ristrutturazione già approvato dal ceto creditizio. Ora Coopsette ha ottenuto altri sessanta giorni di tempo per piano industriale e proposta ai creditori, periodo al quale  va aggiunta la sospensione feriale dei termini. I commissari giudiziali sono Filippo Fontanesi, Damiano Manini e Maria Domenica Costetti.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.