Pesta con una mazza la ex fidanzata: arrestato dopo mesi di vessazioni

5/7/2015 – Risale ad una decina di giorni fa l’ultimo episodio, forse quello più grave, di cui si è reso responsabile un uomo di Campegine nei confronti della ex fidanzata, con la quale proprio non si convinceva ad interrompere una relazione oramai finita.

L’ennesimo tentativo di chiarimento avvenuto in un parco del paese, infatti, è sfociato in una violenta reazione dell’uomo che ha aggredito la sua ex causandole lesione guaribili in dieci giorni. Pare che nel diverbio sia spuntata anche una mazza da baseball che, però, non è stata rinvenuta dai Carabinieri di Castelnovo Sotto che nel frattempo erano intervenuti sul posto. Le incomprensioni tra la coppia, nel tempo divenute insanabili, erano cominciate già lo scorso mese di ottobre inducendo la donna a decidere di troncare la relazione.

Da qui hanno avuto inizio una serie di vessazioni da parte dell’uomo nei confronti della ex, scaturite poi nell’ultimo violento episodio. I fatti, sistematicamente segnalati dai Carabinieri della Stazione di Castelnovo di Sotto, hanno indotto l’Autorità Giudiziaria reggiana ad emettere una misura cautelare nei confronti del Campeginese. Ai Carabinieri del luogo, ricevuta l’ordinanza del GIP, lo scorso 3 luglio non è rimasto altro che rintracciare e arrestare l’uomo, che adesso dovrà rispondere durante davanti al dei reati di ingiurie, atti persecutori e lesioni aggravate.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.