Oltre i 37° Reggio: è il record dell’anno. L’allerta calore estesa sino a mercoledì alle 18

7/7/2015 – Ieri sera la Protezione Civile ha prolungato di 48 ore l’allerta calore in Emilia-Romagna: la scadenza ora è spostata alle 18 di mercoledì. Il campo di alta pressione di origine africana mantiene infatti prevalenti condizioni di tempo stabile e soleggiato, e gli afflussi di aria calda e umida favoriscono ancora temperature massime sopra i 35 gradi, fino a 37 e oltre, con temperature percepite di 40 gradi. Giovedì mattina previste invece precipitazioni e un deciso calo termico con temperature massime sui 30 gradi.

6/7/2015Raggiunti nella giornata di oggi a Modena e Reggio Emilia i massimi delle temperature annuali. Secondo le rilevazioni condotte dagli esperti dell’Osservatorio Geofisico del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” – DIEF di Unimore alle ore 16.00 in centro a Modena, dove ha sede la stazione storica di rilevazione, posta sul torrione orientale dei Palazzo Ducale, si è raggiunta una massima di 36.0°C. Decisamente più elevate le soglie raggiunte dalla colonnina di mercurio al Campus DIEF, dove il termometro è salito fino a 37.2°C. E anche a Reggio Emilia, nell’area del Campus universitario San Lazzaro, alla stessa ora, sono stati registrati 37.2°C.

Elevati anche i valori delle temperature notturne, decisamente tropicali, dove sia a Modena che a Reggio Emilia non si è scesi sotto i 23.1°C. L’umidità è ovunque intorno al 50% a Modena. Leggermente superiore, 54%, a Reggio Emilia. 

 “Si tratta di temperature – rileva l’esperto Luca Lombrosomolto elevate, anomale e superiori di 6/8°C alle medie di inizio luglio, anche se finora non rappresentano record. Quello assoluto appartiene al 1983 con 38.5°C per quanto riguarda Piazza Roma e 40,4°C al Campus DIEF a fine luglio 2013. Limitatamente alla prima decade di luglio va ricordato, invece, che resistono i 37°C registrati l’1 luglio 2012. Queste ondate di caldo, sempre più frequenti dal XXI secolo, sono la palese evidenza dei cambiamenti climatici in atto”.

 Previsioni.

Il caldo – secondo i meteorologi dell’Osservatorio Geofisico universitario – si manterrà insistente ancora domani martedì 7 e mercoledì 8 luglio, quando verso sera è previsto il probabile arrivo di temporali o vento, che allevieranno la calura. Tuttavia, sarà solo una diminuzione parziale e temporanea.

Con queste temperature sono molti gli anziani che si sono sentiti male in città e della Bassa, con febbre intorno ai 37e 38 gradi, e un aumento repentino dei ricoveri in ospedale: al pronto soccorso del Santa Maria Nuova da ieri pomeriggio gli accessi sono aumentati del 10%. Si tratta perlo piùdi persone anziane affette da patologie respiratorie o cardiologiche, più o meno gravi.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.