Molesta la barista e aggredisce i Carabinieri. Marocchino ubriaco arrestato a Toano

30/7/2015 – Un marocchino completamente ubriaco ha provocato un pandemonio in un bar di Toano, sino ad aggredire i Carabinieri che cercavano di contenere la sua furia.

Sono stati momenti altamente concitati quelli vissuti ieri pomeriggio in un bar di Toano: da una parte un ragazzo magrebino che, visibilmente in preda all’alcol, si è presentato con degli amici nel locale e dall’altra l’esercente molestata dall’uomo. I terzi “attori” di questa vicenda sono stati i Carabinieri della stazione di Toano che intervenuti su richiesta della barista che si era presa paura, si sono visti aggredire dall’ubriaco, che ha dato in escandescenze  alla vista dei militari .

Il tutto è culminato con l’arresto di El Mehdi EL YATIME, 30 annio.  originario del Marocco e domiciliato a Toano chiamato a rispondere del reato di resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale, che questa mattina comparirà davanti al giudice di Reggio Emilia.

Erano le 15,30 di ieri mercoledì 29 luglio quando una pattuglia della Stazione di Toano su richiesta della Centrale Operativa del Comando Provinciale Carabinieri di Reggio Emilia, si recava presso un bar del paese dove era stata segnalata la presenza di un giovane uybriaco che, in compagnia di suoi due amici, stava arrecando disturbo nel bar. Giunti sul posto ed individuato il giovane, i militari l’avvicinavano chiedendogli i documenti di identificazione.

A tale richiesta il giovane, contrariamente ai suoi due amici, dapprima si rifiutava di consegnare i documenti per poi iniziare ad offendere i militari con frasi ingiuriose, passando quindi ai fatti tanto da arrivare a colpire i militari allorquando gli stessi cercavano di contenere la furia del ragazzo. Solo l’arrivo di un equipaggio di rinforzo proveniente da Castelnovo Monti, ha consentito ai militari di avere la meglio sull’esagitato che seppur a fatica veniva bloccato, condotto in caserma e arrestato.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *