Marocchino recidivo fa man bassa all’Ovs: scoperto, ferisce una guardia e viene arrestato da Carabinieri

25/7/2015 – Imperterrito un cittadino marocchino, che già il mese scorso si era guadagnato una denuncia per un furto nello stesso esercizio commerciale, ieri ha tentato un nuovo colpo alla Ovs di Reggio Emilia. Questa volta, però, ha esagerato al punto di finire in manette con l’accusa di rapina impropria.

Attorno alle 12.30 di ieri, infatti, il nordafricano entrato nello store all’angolo tramvia Roma e via Emilia San Pietro, è stato riconosciuto da un addetto alla sicurezza come il ladro che il mese scorso aveva compiuto  un furto ai loro danni.

Il dipendente lo ha tenuto d’occhio di continuo mentreil marocchino, convinto di farla franca, arraffava diversi capi di vestiario, per un valore  di circa 160 euro, nascondendoli in una borsa a tracolla che aveva con sè. Infine ha tentato di uscire dal negozio da una porta secondaria. Immediato l’intervento del dipendente che ha intimato al marocchino di fermarsi e di attendere l’arrivo di una pattuglia dei Carabinieri.

Vistosi scoperto, l’uomo, invece di fermarsi ha cercato di guadagnarsi la fuga spintonando energicamente l’addetto alla sicurezza e causandogli lesioni guaribili in pochi giorni. In pochi istanti è arrivata una  pattuglia dei Carabinieri del Nucleo radiomobile di Reggio Emilia, che hanno bloccato il ladro con la refurtiva nella tracolla. Accompagnato in Caserma per gli accertamenti di rito, l’uomo è stato tratto in arresto con l’accusa di rapina impropria e trattenuto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Reggio Emilia in attesa del processo per rito direttissimo.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.