Inchiesta Aemilia, nuovo maxi sequestro da 20 milioni: sigilli a società della moglie del costruttore Bianchini

23/7/2015 –  I carabinieri di Modena hanno sequestrato la società ‘Dueaenne S.a.s’ di San Felice sul Panaro, riconducibile a Bruna Braga, moglie del costruttore Augusto Bianchini. Il valore complessivo dei beni sequestrati supera i 20 milioni. Il provvedimento del Gip su richiesta della Dda di Bologna costituisce uno sviluppo dell’indagine Aemilia contro la ‘ndrangheta. L’imprenditore e la moglie erano stati arrestati nella maxi operazione di  fine gennaio. La Bianchini ha avuto un ruolo nella ricostruzione post Sisma 2012.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.