Polizze fantasma, accordo Codacons-Generali Assitalia: tutela legale gratis ai truffati della montagna. Pagherà l’assicurazione

 15/7/2015 – Polizze fantasma, i truffati dell’agenzia Ina Assitalia di Castelnovo Monti saranno assistiti gratuitamente dall’associazione di tutela Codacons non solo per la consulenza iniziale, ma siano alla conclusione della vertenza  compagnia assicurativa. Lo ha annunciato oggi il vicepresidente nazionale del Codacons, l’avvocato Bruno Barbieri di Bologna: ciò in base a un accordo nazionale sottoscritto nella giornata di martedì tra Codacons e Generali Italia Spa, in base al quale ogni spesa legale o di mediazione sarà a carico della compagnia. Barbieri parla anche di rimborsi “in tempi brevi” sempre sulla scorta dell’accordo nazionale.

I truffati che avevano affidato i loro soldi al sub agente Petroni di Castelnovo Monti, sono diverse centinaia di tutta la montagna reggiana: alcuni rivendicano somme da 400 mila a un milione di euro. Il conto finale dell’ammanco non è stato ancora fatto, di certo raggiunge e forse supera i 20 milioni di euro. Gli assicurati portavano i loro soldi a Petroni, ma hanno scoperto che sulloro conto nel data base di Generali Assitalia non risulta nulla. Ma allora, dove sono finiti i soldi? Possibile che in questi anni nessuno si fosse accorto di niente?

Nell’attesa che l’inchiesta giudiziaria dia risposte plausibili a questi interrogativi, le vertenze aperte con Generali da Federconsumatori e Adiconsum da una parte, e Codacons dall’altra, procedono celermente. L’assistenza legale gratuita in tutte le fasi è comunque una novità. Per quanto riguarda i rimborsi “in tempi brevi” ogni caso fa storia a sè,e per ora non è chiaro se saranno rimborsi integrali, parziali, immediati o differiti nel tempo.

Scrive l’avvocato Barbieri: “Il Codacons, grazie alla sottoscrizione di un accordo a livello nazionale tra Codacons e Generali Italia S.p.A., avvenuta in data odierna, ha l’opportunità di tutelare gratuitamente tutti i truffati dal sub agente di Castelnovo né Monti, sig. Petroni, e addivenire ai rimborsi in tempi brevi tramite l’uso di un protocollo concordato tra l’associazione dei consumatori e l’ex INA Assitalia.

Quindi tramite il Codacons tutti i truffati potranno usufruire non solo della prima consulenza gratuita ma potranno usufruire dell’operato dei legali del Codacons sino al termine delle trattative con Generali Italia in quanto, in base all’accordo sottoscritto a livello nazionale, ogni spesa legale in fase della trattiva o mediazione resterà a carico della Compagnia Assicurativa”.

Aggiunge la nota:  “Chi volesse usufruire di tale possibilità dovrà rivolgersi subito al Codacons (per prendere un appuntamento a Castelnuovo né Monti o  Reggio Emilia con i legali Codacons)  al numero verde 800.05.08.00 oppure 051.380540 oppure scrivendo a  [email protected]“.

 

 

 

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.