Park Vittoria come la palude di Dylan Dog: “Inghiotterà il Pd, e le zanzare divoreranno il centro”

di Giacomo Giovannini*

Gentile Direttore,
leggo con amarezza il resoconto della nuova seduta di commissione sul Vittoria Park che si è consumata nella serata di venerdì.

Non posso esprimere un sentimento diverso difronte ad un progetto in ritardo e pressochè fermo per problemi archeologici e di risorgive ampiamente previsti.

Perchè se questi problemi erano già segnalati dagli studi preliminari approfonditi sotto il profilo archeologico solo grazie all’intervento della Soprintendenza, se già i precedenti (il Park Aci venne realizzato con un solo piano proprio proprio a causa dell’acqua) giocavano a sfavore di un progetto politicamente demenziale ed inutile, perchè il PD ha deciso sbattere contro il muro?

Sarebbe interessante che i gruppi di opposizione in Consiglio comunale approfondissero tutti gli aspetti di questa vicenda, evoluzioni delle società dell’azionista di riferimento del soggetto concessionario comprese.

L’assenza del Dirigente Magnani e della Giunta in sede di Commissione la dice lunga della capacità del PD di prendere atto della realtà e delle proprie gravissime responsabilità, una vera e propria fuga che dovrebbe fare riflettere perchè in una normale azienda costoro verrebbero licenziati in tronco.

(*Vicepresidente Associazione Grande Reggio-Progetto Reggio)

UN CENTRO STORICO IN BALIA DELLE ZANZARE
*di Gianluca Vinci

Durante la Commissione Urbanistica tenutasi ieri sera sono rimasto allibito dalla mancanza di azione da parte del Comune di Reggio in merito alla verifica della salubrità del cantiere di Piazza della Vittoria. Il “buco” del cantiere completamente lasciato a se stesso, come anche i cittadini reggiani del centro storico. Nessun controllo dello stato delle acque presenti, circa 1,5 metri, infiltrata dalla “lente di falda” così l’ha chiamata la dirigente! Una palude in pieno centro storico alle porte dell’estate.
 Un Comune che spende denaro per campagne di prevenzione contro la proliferazione delle zanzare non dovrebbe sottovalutare i rischi di un così grande ristagno d’acqua in zona abitata, proprio in queste settimane infatti si vedono ragazzi e ragazze che girano in bicicletta con pompette che gettano prodotti antisettici nei tombini. La Lega Nord ed il sottoscritto per primo, contesta ed è preoccupato per questo atteggiamento che potrebbe avere conseguenze gravi, a casa mia provvedo direttamente, i cittadini dell’Isolato San Rocco certo non possono farlo da soli!
(*consigliere comunale Lega Nord)

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Fausto Poli Taneto Rispondi

    07/06/2015 alle 14:44

    Gentili rappresentanti dello Stato, il park di Piazza della Vittoria e’ equiparato alla discarica di Poiatica. Nessono ci va attorno perche’ e’ “affare do Stato”. E’ questo lo Stato Italiano, basta che il figlio di un carrozzaio si candidi, qualche acordo, e col barbone da intellettuale potra’ dire cio’ che pure i bimbi dicono. I piazza i bimbi dicono che c’e’ puzza, come lo potrebbe dire Il Papa “c’e’ Spuzza”. Apettiamo che facciano il palasport perche’ il politico ti rappresenta nella miura in cui gli dai consenso, lo sponsorizzi. Il basket ha lo sponsor della Provincia. Ma la Provincia siamo noi, perche’ i cittadini sono rappresentati da Manghi. Quante storture, la dirigensa politica reggiana mi pare Fantomas, Arsenio Lupin. Le Fiere di Reggio, ma come cavolo si fa ad abbandonarLe. Eppure nello stabile, c’e’ pure una delegazione della Provincia. E’ come non soccorrere il moribondo. O l’ente e’ stato avvelenato a piccole gocce ? Strano tutto cio’, e nessuno si rivolta, e’ cosi’ chiaro, cosi’ lampante, la politica e’ pane per le serpi, e a Reggio, e’ carne per le tigri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.