Eventi letterari. Donato Vena presenta “Assi”, romangiallo con doppia porta come un videogame

11/6/2015 – Venerdì 12 giugno alle ore 18,45 in piazza Prampolini (lato Battistero) sarà presentato il romangiallo di Donato Vena: “ASSI – Come, Quando, Fuori, Piove” – Europa Edizioni, Roma – pagine 166, euro 13,90.

“Potremo dire che sicuramente è la prima volta che nelle librerie arriva romangiallo. Ma non è un romanzo giallo, è tutta un’altra cosa”.
Come possiamo definirlo allora? Per l’autore Donato Vena, già politico della sinistra reggiana e presidente dell’Associazione Lucana di Reggio Emilia, il libro è come un “racconto game”. Il lettore, come in un video gioco, diventa da subito protagonista ancora prima di acquistare il libro: “Dovrà leggere la premessa in quanto una sua scelta sbagliata modifica il futuro dei protagonisti”. ASSI copertina
Aggiunge Donato Vena: “Nelle due pagine della premessa viene spiegato che i libri in realtà sono due in quanto sono stati scritti due finali per i protagonisti. Il finale pari, che dovrà acquistare il lettore nato in un giorno pari ed il finale dispari che dovrà prenderlo il lettore nato in giorno dispari.
Altre curiosità del romangiallo sono i tanti indizi stampati sulla copertina che si riveleranno per il lettore emozionanti colpi di scena, preannunciati ma inimmaginabili per il lettore che ne resterà meravigliato.
La storia è racchiusa in tre capitoli e per la maggior parte è ambientata a Reggio Emilia e in Basilicata: il passato, che inizia il 29 febbraio del 1956 quando nasce Marina; il presente, che va dal 16 agosto del 2014 e dura un anno; il futuro che parte il giorno in cui il lettore acquista il libro e si conclude il 29 febbraio 2016, con un doppio finale, quando…”
Passato. La vita di Marina non inizia nel migliore dei modi. Ancora molto giovane, si lascia convincere a seguire un ragazzo a Roma, lasciando la sua Ucraina. Lui si rivelerà ben presto un farabutto e lei si ritroverà sola, disperata ed incinta. Il suo solo conforto è l’amica Dafne, l’unica che le resta accanto. Sarà proprio lei ad aiutarla quando Marina darà alla luce ben quattro gemelli.
A questo punto, la storia prende una piega inaspettata: Marina fugge e Dafne viene aggredita. Prima di essere affidati a quattro famiglie diverse, ai bambini viene tatuato sulla mano il seme di una carta da gioco. Cuori, Quadri, Fiori e Picche.
Presente. I quattro ragazzi sono adulti. Per 38 anni restano all’oscuro dell’esistenza degli altri gemelli. Formano il loro carattere vivendo in quattro luoghi diversi: Pisticci (MT), Reggio Emilia, Venezia e Torino.
Per loro sta per arrivare una verità che potrebbe cambiare tutto. Cosa troveranno, nel momento della verità? Sta al lettore deciderlo. Dopotutto, il futuro è incerto finché non si prende una decisione, no? E questa decisione – conclude Vena –  “la prenderai tu lettore leggendo la premessa prima di acquistare il libro”.
Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.