Elezioni: a Canossa Gennari fallisce il colpaccio per 22 voti. A Luzzara vittoria del segretario Pd, Lega-boom al 24%

1/6/2015 – Andrea Costa, segretario provincale del Pd reggiano, è stato confermato sindaco di Luzzara con un brillante 67,20% dei voti: la lista Pd-Sel ha ottenuto  otto consiglieri. E ciò, nonostante il 24,17% ottenuto dalla Lega Nord con la candidata sindaca Chiara Sacchi: al Carroccio vanno 4 seggi.
Si dissolve il centro destra: la lista di Renata Bertazzoni “centro destra per Luzzara” racimola 206 voti fermandosi al 5,78%.
Massimo Comunale (l’altra Luzzara) ottiene 101 voti pari al 2, 83%.
La Lega Nord ha preso 861 voti e Andrea Costa 2.393 voti confermando  in sostanza i suffragi del 2010 (2.440). L’exploit in percentuale si  spiega con la diminuzione del numero dei votanti rispetto alle comunali precedenti. Ciò significa che l’astensionismo ha colpito esclusivamente il centro destra.

A Canossa, l ‘altro comune del reggiano dove si è votato ieri,
l’ex  assessore provinciale Alfredo Gennari ha mancato il colpaccio solo per un soffio.
È stato eletto sindaco Luca Bolondi del Pd con la lista Uniti per Canossa che ha ottenuto 941 voti (45,85%) e 8 consiglieri su  12.
Gennari ha ottenuto 919 voti, appena 22 in meno di Bolondi, e 4 seggi con  la sua lista Rilanciamo Canossa.

Risultato deludente per Alberto Bizzocchi, candidato sindaco di Fratelli d’Italia sostenuto anche dall’ala di Forza Italia che fa capo a Fabio Filippi: ha ottenuto 192 voti pari al 9,35% e non entra in consiglio comunale.

31/5/2015 – I definitivi dell’affluenza alle urne a Canossa e a Luzzara, i due comuni della provincia di Reggio Emilia dove si è votato per rinnovare sindaci e consigli comunali, confermano l’aumento della partecipazione rispetto alla debacle storica delle regionali del 23 dicembre scorso.
A Canossa ha votato il 69,50% degli elettori contro il 34,78% di novembre; a Luzzara, dove si è ripresentato il sindaco Andrea Costa, segretario provinciale del Pd, ha votato il 56,51% contro il 34,93 delle regionali.
Va rilevato tuttavia che l’astensionismo è comunque elevato rispetto alle elezioni comunali precedenti, quando a Canossa votò il 79,26% e a Luzzara il 77,32.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.