Atti vandalici contro la Prefettura. Uomo di 35 anni lancia una torcia fumogena e prende a calci il portone

27/6/2015 – Atti vandalici contro la Prefettura di Reggio Emilia, dopo la partita Grissin Bon-Sassari al Palasport. Questa notte intorno all’una, un giovane della mentre era seduto con un  gruppo di amici sui gradini della Basilica della Ghiara in corso Garibaldi, ha acceso una torcia da segnalazione, si è alzato di colpo allontanandosi dai compagni e ha lanciato  l’oggetto incandescente contro il portone della Prefettura che si trova di fronte. Non contento, si è avvicinato e ha colpito il portone con numerosi calci.Poi è tornatocon i suoi amici. Sul posto è intervenuto personale della Digo della Questura che ha effettuatoil riconoscimento dell’uomo, che ha 35 anni, è della Provincia di Reggio e ha precedenti a suo carico.  E’ stato denunciato per i reati di  accensione ed esplosioni pericolose, getto pericoloso di cose, deturpamento ed imbrattamento e tentato danneggiamento. Sul posto per i rilievi del caso è intervenuta  la Polizia Scientifica . Il portone del Palazzo del Governo fortunatamente ha resistito bene e i danni sono di lieve entità .

Non sono chiari al momento i motivi del gesto vandalico, compiuto da una persona che non è più un ragazzino: è la prima volta in questi anni che un gesto del genere viene compiuto contro la Prefettura. Solo un tifoso deluso, che ha sfogato con violenza la sua delusione per non aver potuto festeggiare lo scudetto del basket, o forse c’entrano le interdittive nei confronti di imprese a rischio di condizionamento ndrangheta?

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.