Unieco contro i media: “Ma quale bad company. All’assemblea non si parlerà di fusione”

7/5/2015 – La “bad company modello Sicrea” è “un’arbitraria costruzione giornalistica” e Unieco sta rispettando il proprio piano di ristrutturazione. Così Unieco si fa viva dopo le notizie circolate in questi giorni di vigilia della sua assemblea dei soci, in programma sabato e in cui il presidente Mauro Casoli proporrà il percorso di integrazione con Coopsette. Ma – precisa l’azienda – “non si parlerà di fusione”.

Mauro Casoli

Mauro Casoli

Ecco cosà scrive la cooperativa di via Ruini.

“Con riferimento a quanto apparso sulla stampa e sui vari siti web in questi giorni riguardo ad Unieco crediamo sia necessario puntualizzare quanto segue:

– Non c’è stato nessun contatto fra la Presidenza di  Unieco e queste testate  quindi quanto scritto è loro esclusiva interpretazione.

La ricostruzione del progetto/percorso (“Bad Company modello Sicrea”) è un’ arbitraria costruzione giornalistica destituita di alcun fondamento, soprattutto alla luce del fatto che Unieco sta rispettando il proprio piano di ristrutturazione.

La Società Atikram ci risulta essere costituita da Coopsette e crediamo sia funzionale ai propri fini sociali, e non vede la partecipazione diretta od indiretta di Unieco.

Unieco terrà il 9 maggio p.v. una sua Assemblea nel corso della quale verrà approvato il Budget e saranno anche valutate, fra le varie opzioni, un possibile percorso di integrazione fra le attività di costruzione di Unieco e di Coopsette (non si parlerà comunque di fusione). Delle risultanze di tale Assemblea provvederemo ad informare a tempo debito la stampa .

 Fin d’ora possiamo anticipare che queste attese alimentate dai media ci sembrano assolutamente spropositate rispetto ai contenuti reali del confronto in atto”.

Attendiamo di conoscere le deliberazioni dell’assemblea, in particolare di sapere se le attività di Unieco e Coopsette saranno o no conferite in Atikram o in altra newco. Se questo punto, essenziale, i piani alti di Unieco sono particolarmente  nebulosi. E non è la prima volta.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.