Sarà il consiglio comunale a decidere sulle sale giochi. Maggioranza e opposizioni unite a Reggio

5/5/2015 – Il Consiglio comunale di Reggio Emilia ha approvato con 26 voti favorevoli (Pd, Sel, Forza Italia, Lista Civica Magenta, M5S) e 1 astensione (Cinzia Rubertelli di Grande Reggio) una delibera proposta dall’assessore alla Rigenerazione urbana Alex Pratissoli che il voto del Consiglio stesso per autorizzare nuove sale giochi e sale scommesse.

“La posizione dell’Amministrazione comunale di Reggio Emilia, nei confronti del proliferare sul territorio delle sale giochi , un fenomeno nazionale, è sempre stata di avanguardia – ha detto l’assessore – La delibera che viene proposta al voto del Consiglio comunale,  segna un ulteriore passo in avanti in questa direzione, con l’introduzione di un nuovo percorso urbanistico che subordina al voto del Consiglio stesso la programmazione o la non programmazione di eventuali nuovi insediamenti”.

 Con questo voto Il Comune di Reggio Emilia ha adottato la variante al Piano strutturale comunale (Psc) per demandare alla programmazione del Piano operativo (Poc), ovvero all’approvazione del Consiglio comunale, l’insediamento di nuove attività ludico-ricreative “con problematiche d’impatto”.

 Rientrano in tale definizione le sale scommesse, le sale gioco di qualsiasi tipo e attività di trasmissione o elaborazione dati finalizzate al gioco d’azzardo ed alle scommesse di qualunque tipo, anche se sono collegate al di fuori dei confini nazionali.

 “In questo modo –  ha aggiunto Pratissoli – viene ulteriormente sviluppato quanto già fatto nel 2013 con la variante al Regolamento urbanistico edilizio (Rue), che prevedeva la possibilità di insediamento di tali strutture esclusivamente in ambito produttivo, quindi lontano da funzioni sensibili quali residenze, servizi scolastici e di quartiere.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.