Busta col polverina bianca, panico e accertamenti all’Ufficio scolastico provinciale. Falso allarme antrace

7/5/2015 – Allarme antrace, rapidamente rientrato, all’Ufficio scolastico regionale – sede di Reggio Emilia (ex Provveditorato agli studi) per una busta recapitata nella sede di via Mazzini con la posta del giorno e contenente della polverina bianca. Erano le 12 quando gli specialisti della Polizia di Stato sono intervenuti sul posto. Nessuno degli impiegati ha lamentato malesseri, ma per precauzione il personale entrato a diretto contatto con la busta è stato preso in arico dal 118 e sottoposto ad accertamenti,

La Polizia ha immediatamente attivato il protocollo operativo previsto per queste circostanze facendo intervenire i Vigili del fuoco, , gli ispettori dell’ARPA ed i sanitari del 118: i primi per sigillare la busta e porla in sicurezza e i secondi, appunto, per le verifiche sanitarie delle persone entrate in contatto con la polvere. I vigili del fuoco con gli strumenti in dotazione non hanno rilevato presenza di sostanze pericolose, tuttavia i Vigili del fuoco hanno recuperato la busta per consegnarla ai laboratori dell’Arpa di Bologna.

In attesa di ulteriori verifiche da parte dell’Ausl, uno degli ambienti dell’Ufficio scolastico è stato isolato. La Digos di Reggio Emilia ha avviato le prime indagini per individuarne il mittente.

E’ possibile l’azione dimostrativa, una bravata di cattivo gusto, in relazione alle protesta per la riforma della scuola in itinere al Parlamento. Ma potrebbe trattarsi anche di un’intimidazione legata a qualche fatto personale.

Pur non rilevando con gli strumenti in dotazione la presenza di alcuna sostanza pericolosa in via precauzionale la busta contenente il materiale non identificato è stata isolata e recuperata dal personale VVF del Comando per essere avviata per le verifiche del caso presso i laboratori dell’ARPA di Bologna.
Nessuna degli addetti all’Ufficio Scolastico ha lamentato malesseri, comunque, sempre in via precauzionale coloro entrati direttamente in contatto con la busta sono stati presi in carico dai sanitari del 118 per accertamenti.
In attesa di ulteriori verifiche da parte dell’AUSL uno degli ambienti dell’Ufficio Scolastico è stato isolato.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *