Era un infermiera di 56 anni la ladra di portafogli dell’Ospedale di Guastalla

4/5/2015 – Dal settembre dello scorso anno, e forze anche prima,  derubava i portafogli ai pazienti che si recevano nella all’ospedale di Guastalla per analisi e accertamenti clinici.

Grazie alla Direzione Sanitaria dell’ospedale che ha allertato i Carabinieri, i militari della Stazione di Guastalla hanno individuato la borseggiatrice identificandola in una operatrice sanitaria, di cui tuttavia non è specificato se fosse una dipendente del servizio sanitario o se ingaggiata da un’agenzia . Con l’accusa di furto aggravato e continuato i Carabinieri della Stazione di Guastalla hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia una donna 56 anni ,infermiera all’ospedale della Bassa reggiana, nei cui confronti i carabinieri della Stazione di Guastalla hanno raccolto le prove di almeno 4 borseggi.

Quattro colpi (due dei quali peraltro non denunciati) che potrebbero essere solo una parte di quelli compiuti, in quanto diverse persone, credendo di aver perso il portafogli, hanno presentato denuncia di smarrimento, non di furto.

I borseggi avvenivano tutti con la solita tecnica: l’infermiera faceva allontanare con una scusa il paziente per impossessarsi del portafoglio lasciato dalle vittime o nelle borse o nelle tasche delle giacche. La ladra seriale è stata incastrata dopo pazienti indagini, a seguito degli esposti presentati da due persone derubate e della denuncia dell’ospedale ai Carabinieri.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.