Come diventare cercatore di tartufi: tre incontri in Provincia. Poi l’esame per il tesserino

5/5/2015 – Sabato 30 maggio  sessione d’esame annuale per ottenere il tesserino che autorizza alla ricerca e alla raccolta del tartufo, attività che può essere effettuata solo con apposita idoneità rilasciata dalla Provincia di residenza. Per ottenere il tesserino, occorre superare un esame che consiste in una prova scritta (con questionario a risposte multiple) da sostenere di fronte alla commissione esaminatrice.

La sessione si tiene una volta all’anno, la validità del tesserino è di 6 anni ed è rinnovabile senza necessità di sostenere un ulteriore esame.

Per agevolare un’adeguata preparazione dei candidati, nella sala riunioni (primo piano) dell’Assessorato all’Agricoltura in via Gualerzi 40 a Mancasale, la Provincia ha promosso nelle giornate di sabato 9, 16 e 23 maggio ( dalle 9 alle 12) tre incontri di formazione (facoltativi, ma di sicura utilità ed interesse) sui seguenti argomenti: sabato 9 storia della raccolta ed utilizzazione dei tartufi, modalità di ricerca e raccolta, dove crescono i tartufi, la ricerca scientifica del settore; sabato 16 ciclo riproduttivo, morfologia ed ambiente di sviluppo dei tartufi, le piante simbionti, riconoscimento delle varie specie di tartufi; sabato 23 maggio il tartufaio e le leggi in materia: calendario di raccolta, diritti e doveri, limitazioni a livello locale, sorveglianza e sanzioni. Per informazioni è possibile telefonare ai numeri 0522.444661/670.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.