Vogliamo Selvaggia Lucarelli prossima Matilde alla rievocazione storica di Canossa

di Mario Guidetti      

 

 

 

Caro Direttore,

premesso che occorre portare rispetto nei confronti di chi esercita “il più antico mestiere del mondo”, ancor più ne va portato verso quelle donne che svolgono ben altra professione tramite  i mass media. Nello specifico mi riferisco a quella squallida espressione postata in facebook da Giuseppe Grasselli, fino a ieri (?) candidato sindaco del Comune di Canossa (non cito il partito per rispetto dovuto ai tanti militanti che sicuramente non definiranno mai “put…a” nessuna donna…).

Canossa è una comunità che ha in sé gli anticorpi per isolare un soggetto che “tardivamente si è scusato”, un soggetto che avrà così modo di meditare sul fatto che tutti, ancor più un politico, abbiamo il dovere di riflettere prima di parlare ed ancor più prima di postare su facebook.

 Ma Canossa, i suoi politici (attuali e quelli del passato) sono ben altra cosa, rispetto a quel signore. E’ dimostrato da quanto postato in facebook da Luca Bolondi, altro candidato sindaco per un ben altro partito. Ha scritto Bolondi: “Cara Selvaggia Lucarelli, è un peccato che il nostro comune sia finito alla ribalta in occasione di notizie così imbarazzanti. Sappi, però, che il comune di Canossa, oltre a essere pieno di gente allegra e ospitale, offre tantissime attrattive. Se un giorno vorrai venirci a trovare ti accoglieremo a braccia aperte e ti offriremo del buon Lambrusco e un bel piatto di tortelli!”.

Un modo simpatico ed eno-gastronomico, eccellenze della nostra terra, per presentare il volto vero di Canossa , dove in tanti, davvero in tanti hanno fatto propri i principi del “socializzare il sapere – un tetto ai meriti, una soglia ai bisogni – aspettare gli ultimi per arrivare assieme”. Sempre in facebook leggo e condivido l’idea di Elisa Musi:  “Selvaggia prossima Matilde alla rievocazione!”  (rievocazione storica di Matilde di Canossa che si svolge in loco – nota GM).

 

Be Sociable, Share!

2 risposte a Vogliamo Selvaggia Lucarelli prossima Matilde alla rievocazione storica di Canossa

  1. Fausto Poli Rispondi

    26/04/2015 alle 17:19

    Spett.le Sig. Mario Guidetti:

    Credo che Grasselli abbia sbagliato ad intervenire. Avrebbe potuto intervenire postando un intervento in base alle posizioni che ha la Lega Nord: non di certo intervenendo apostrofando una blogger/giornalista che nemmeno conosce.

    E’ una vicenda che va chiusa. Punto e basta. va lasciata cadere la cosa.

    Penso che lo stesso Grasselli avra’ modo magari in maniera corretta ad esprimere il Suo concetto politico, magari sempre su facebook.

    Cordiali Saluti

    Fausto Poli Taneto

  2. Mario Guidetti Rispondi

    26/04/2015 alle 21:50

    Sono sostanzialmente d’accordo – ed in tal senso….attendo

Rispondi a Mario Guidetti Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *