Trent’anni di restauri: premiata dalla Cna la storia di successo di Gaetana Chiesi

22/4/2015 -“Abbiamo scelto di chiamarci “La Cantera” dal nome del cassetto d’un comò del 1600 che, in mancanza di una culla, diventava il letto di un bambino. Solo la passione vera ci ha permesso di riscoprire queste storie, recuperando inoltre la profonda tradizione manuale di quei tempi lontani”. 

Questa la ragione che spinse Gaetana Chiesi, titolare dell’azienda “La Cantera” che si occupa di restauro e consulenze di arredo, ad iniziare la sua attività oltre trent’anni fa. Un traguardo che la Cna ha voluto premiare nell’ambito della Fiera di Primavera di Poviglio.

 La targa è stata consegnata da Cristina Ferraroni, Presidente provinciale Cna Area Padana Ovest, e Paola Ligabue, Presidente provinciale Cna Impresa Donna, che hanno voluto valorizzare lo storico legame dell’imprenditrice con l’Associazione, ma anche il valore della creatività e dell’innovazione applicato a uno dei mestieri artigiani per eccellenza come il restauro.

 “Il nostro amore per le arti applicate e per il restauro dura da oltre trent’anni – conferma Gaetana – e la nostra professionalità viene continuamente arricchita da corsi di aggiornamento su tecniche, materiali e tendenze della conservazione. Questa è la ragione principale per la quale siamo diventati un punto di riferimento per numerosi architetti e arredatori”.

 “Un risultato eccellente – commentano la Presidente Ferraroni e la Presidente Ligabue – che conferma quello che Cna ripete da tempo: non basta saper fare bene il proprio mestiere, oggi occorre essere costantemente aggiornati e reattivi ai cambiamenti di un mondo che corre alla velocità della luce. Tutto questo senza dimenticare il legame con il territorio e con le nostre tradizioni, che hanno reso “La Cantera” un simbolo importante del Made in Reggio”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *