Teatro Valli, serata Brahms con la Filarmonica Toscanini

 
 
TUTTO BRAHMS CON LA FILARMONICA TOSCANINI DIRETTA DA PIETARI INKINEN, IL VIOLINO DI SERGEY KRYLOV E IL VIOLONCELLO DI MARIO BRUNELLO

10/4/2015 – Sabato 11 aprile 2015 (ore 20.30) al Teatro Municipale Valli di Reggio Emilia, Ouverture tragica op. 81, Concerto per violino, violoncello e orchestra in la minore op. 102 e Sinfonia n. 2 op. 73
Il concerto di sabato 11 aprile 2015 (ore 20.30) al Teatro Valli di Reggio Emilia  con l’Orchestra Filarmonica Arturo Toscanini, diretta da Pietari Inkinen, il violinista Sergey Krylov e il violoncellista Mario Brunello sarà interamente dedicato a Brahms. Il programma – Ouverture tragica op. 81, Concerto per violino, violoncello e orchestra in la minore op. 102 e Sinfonia n. 2 op. 73 – permetterà di ascoltare due solisti di assoluta eccezione, con la Filarmonica diretta da uno dei frutti migliori della grande scuola finlandese di direttori d’orchestra.
Drammatica, tenebrosa e intimistica, perfettamente aderente, sul piano contenutistico, alla più autentica sentimentalità romantica. l’Ouverture Tragica op. 81 appare come l’intima esigenza da parte di Brahms di corrispondere alla più appropriata rappresentazione sonora della propria indole e della propria più profonda personalità. “Non posso rifiutare alla mia malinconica natura la soddisfazione di comporre l’ouverture per una tragedia”, scrive al proprio editore e amico Fritz Simrock.
 
Ragioni esterne alla musica stanno invece alla base della creazione del meraviglioso, impegnativo Concerto per violino e violoncello in la minore op. 102, il cosidetto Doppelkonzert (Doppio concerto), il capolavoro conclusivo della produzione brahmsiana per orchestra. Il Doppelkonzert viene offerto e dedicato da Brahms all’amico e grande violinista Joseph Joachim quale tentativo (riuscito) di riconciliazione dopo un allontanamento tra i due durato sette anni a causa di certi dissapori riguardanti la crisi matrimoniale del violinista (in una querelle tra i coniugi Amelie e Joseph Joachim, Brahms aveva preso le parti di lei, suscitando il risentimento dell’amico).
 
Mentre la Sinfonia n. 2 op. 73, dal clima improntato a un eloquio sereno, idilliaco e boschivo, è considerate una delle opere più raffinate e coerenti dell’intero repertorio brahmsiamo.
Pietari Inkinen, è dal 2008 direttore musicale dell’Orchestra Sinfonica della Nuova Zelanda e dal 2009 direttore ospite principale dell’Orchestra Filarmonica Giapponese. Conosciuti e apprezzati a livello internazionale i due solisti: Sergej Krylov, russo, vincitore di tre Concorsi Internazionali (Lipizer, Stradivari, Kreisler) e Mario Brunello, tra i maggiori musicisti italiani del nostro tempo. Esecutore di casa nelle maggiori sale internazionali, è anche noto per i suoi molteplici interessi intellettuali ed artistici.
 
Sabato 11 aprile 2015 ore 20.30 Teatro Municipale Valli
Johannes Brahms
Ouverture Tragica in re minore op. 81
Doppio concerto per violino, violoncello e orchestra in la minore op. 102
Sinfonia n. 2 in re maggiore op. 73
 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *