Strage di Linate, il cordoglio di Scandiano e Casalgrande per la scomparsa di Pettinaroli

14/4/2015 – I Comuni  di Casalgrande e Scandiano, con una nota congiunta, hanno espresso il loro cordoglio per la scomparsa di Paolo Pettinaroli, fondatore e presidente del Comitato e della Fondazione “8 Ottobre 2001 – per non dimenticare”. In quel giorno sciagurato dell’incidente all’aeroporto di Kinate persero la vita 118 persone, due delle quali, Giuseppe Bertacchini ( 46 anni, imprenditore, due figli) e Massimo Prandi (29 anni, impiegato), nostri concittadini.
 
“Lo scopo di Pettinaroli e di tutti i volontari che si sono uniti alla sua causa – scrivono le amministrazioni – si può riassumere in poche parole: accertare la verità e le responsabilità civili e penali del più grave incidente aereo avvenuto nel nostro paese, adottando tutte le iniziative possibili per impedire che simili eventi, riconducibili a condotte umane negligenti e imprudenti, si ripetano in futuro.
 
Nel decennale della strage, il 23 ottobre 2011, lo stesso Pettinaroli era stato a Casalgrande per la cerimonia d’intitolazione del “Parco Linate 8 ottobre 2011″ di Dinazzano, cui avevano partecipato entrambe le amministrazioni, le famiglie commosse delle vittime e la cittadinanza tutta. In quell’occasione abbiamo conosciuto un uomo tenace, che portava avanti la sua missione con la certezza di essere nel giusto e con il ricordo ancora vivo del figlio che aveva perduto nel medesimo incidente.
 
Con l’augurio che il suo lavoro passi ad altre mani, ma con la stessa volontà e lo stesso cuore, ci uniamo al cordoglio di tutti quanti l’hanno conosciuto in questo quindicennio di attività e in particolare ai familiari delle vittime”. 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *