Ramiseto: riempie di debiti la madre anziana per rifarsi il guardaroba

27/4/2015 –  Raggiunta da una società di recupero crediti che le intimava di onorare un debito di circa 4.000 euro, una signora i 75 anni si è rivolta ai Carabinieri di Ramiseto, il suo paese,  disconoscendo il debito per poi scoprire una verità ancora più spacevole.
Il contratto a suo nome era stato sottoscritto, a sua insaputa, dal figlio, che così si è rifatto il corredo indebitando però la madre. Con le accuse di truffa, falsità in atto privato e sostituzione di persona, i Carabinieri della Stazione di Ramiseto hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia un 50enne impiegato di Milano.
La donna in marzo si era presentata ai carabinieri denunciando di aver ricevuto da una società di recupero crediti l’ingiunzione al pagamento di un debito pari a lire 3.678 euro concernente l’acquisto di biancheria effettuato nel marzo del 2009 in un negozio di Milano. La donna disconosceva l’acquisto effettuato attraverso il ricorso a una finanziaria: il cui contratto era stato firmato a suo nome.
Nele indagini i Carabinieri oltre ad accertare l’effettiva estraneità della donna, risalivano all’autore della truffa identificato  nel figlio della stessa 75enne che dovendosi rifare il corredo per la casa comprava la biancheria addossando il debito alla madre, che non sapeva niente.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.