Quelle che il cibo: Book Tasting decolla a Reggio Emilia con tre gastro-scrittrici

21/4/205 – Mercoledì 22 aprile a Reggio Emilia, nel contesto dei programmi per l’Expo, prende il via “Book Tasting”,  serie di incontri su libri e scrittrici/ori che parlano  di cucina. E’ a cura di Food Innovation Program con la collaborazione della Libreria all’Arco.

Il provinciale profluvio di termini inglesi (in un Paese dove si sa tutto fuorchè l’inglese) non è una buona premessa, tuttavia sarebbe sbagliato lasciarsi condizionare da pregiudizi anche istintivi e involontari.

Book Tasting comincia alle 17,30 all’Officucina, Palazzo dei Musei, via Spallanzani 1 Reggio Emilia con “Quelle che il cibo”- Tre donne a cui piace parlare, e scrivere di cibo. Tra scienza e coscienza, approfondimento e ironia, riviste, libri, social media e progetti in cui il cibo è protagonista.

Intervengono Sara Roversi, Future Food Institute; Martina Liverani, Dispensa Magazine; Isabella Pedicini, autrice di “Ricette Umorali” (ed. Fazi). Modera Giulia Rossi, giornalista.
L’ingresso è gratuito.

L’incontro è nell’ambito del master internazionale di secondo livello in corso questa settimana all’Officucina con  Andrea Grassi, professore all’Università di Modena e Reggio Emilia e Michael Bourlakis, membro del Chartered Institute of Logistics and Transport.

 Nel master improntato al futuro docenti e studenti sperimentano e finalizzano insieme progetti rivoluzionari legati al mondo del cibo e dell’innovazione. E’ promosso da Università di Modena e Reggio Emilia (UNIMORE), Institute For The Future di Palo Alto (IFTF) e Future Food Institute (FFI) di Bologna, con il patrocinio del Comune di Reggio Emilia, Regione Emilia Romagna, EXPO2015, Confindustria Emilia Romagna, Federalimentare e Legacoop.

Si inizia lunedì 20 aprile con Andrea Grassi, professore all’Università di Modena e Reggio Emilia e si prosegue giovedì 23 aprile con Michael Bourlakis, membro del Chartered Institute of Logistics and Transport, professori che terranno una docenza in “Distribuzione”, lezioni in aula riservate agli iscritti al master.

Social:  foodinnovationprogram.org – #foodinpro #reggioexpo2015

CHI SONO

Sara Roversi – Direttore esecutivo Food Innovation Program, CO-fondatrice Future Food Institute. Co-founder insieme al marito Andrea Magelli di You Can Group che sviluppa food concept, alimenta nuove startup e affianca le imprese nei processi di innovazione. Recenti i progetti filantropici rivolti agli scenari futuri del food e alla social innovation, come Future Food Institute e il coworking space COB. Docente di entrepreneurship, corporate communication e reti d’impresa, dal 2010 è attiva all’interno di Unindustria Bologna. Ha ricevuto nel 2012 il Premio Marisa Bellisario dedicato alle giovani imprenditrici e il premio Giovani Imprenditori della Camera di Commercio di Bologna. Membro della delegazione dei Giovani Imprenditori di Confindustria al G20 YEA SUMMIT.

 Martina Liverani è nata a Faenza 37 anni fa; giornalista, si occupa di cibo, donne e immagine femminile. Ha collaborato con varie testate (tra cui V&S, Weekend & Viaggi, Vogue Italia, Casaviva, Sale & Pepe, Living del Corriere della Sera, How To Spend It). Nel 2010, con autoironia, fonda il blog curvyfoodiehungry.it – definito “un blog per donne felici” – e nel 2012 esce il suo primo libro: “10 Ottimi Motivi per non Cominciare una Dieta” (Laurana). Scrive di cibo e lifestyle, recensisce ristoranti e chef su Dissapore.it, Gagarin, Artribune e Huffington Post e su Vanity Fair, fonda il blog “MangiareBereUomoDonna”. Nel 2013 esce il secondo libro, un romanzo di amicizia e cibo, “Manuale di Cucina Sentimentale” (Baldini&Castoldi). Nel settembre 2013 fonda “Dispensa”, la prima bookzine italiana dedicata ai Generi Alimentari & Generi Umani.

 Isabella Pedicini nasce a Benevento nel 1983. Giornalista pubblicista, è storica dell’arte e scrittrice. Presso l’università “La Sapienza” di Roma, ha conseguito la laurea triennale in Studi Storico-artistici e la laurea specialistica in Storia dell’arte, con una tesi in arte contemporanea. A Roma, ha lavorato presso la libreria-galleria “Il museo del Louvre”, la Fondazione Pastificio Cerere e lo studio fotografico di Ottavio Celestino. Collaboratrice freelance della casa editrice Contrasto, attualmente scrive per Arte-Cairo Editore e fa parte di Piccoli Maestri, l’associazione nazionale di scrittori per la promozione della lettura nelle scuole primarie secondarie.

Per i tipi di Fazi Editore, ha pubblicato Ricette umorali (2012) e Ricette Umorali il bis (2015), due originali trattati gastro-filosofico, mentre per Contrasto ha dato alle stampe due saggi sulla storia della fotografia: il primo, Francesca Woodman. Gli anni Romani tra pelle e pellicola (2012) – tradotto anche in inglese-, rappresenta il primo testo critico sul lavoro della grande fotografa americana; il secondo, Mimmo Jodice. La camera incantata (2013), è un progetto antologico realizzato insieme a uno dei più importanti autori della fotografia internazionale. Per Electa Mondadori, è autrice del catalogo sulla collezione di arte contemporanea del Byblos Art Hotel di Verona.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *