Quel kebab faceva un po’ schifo: esercizio chiuso per carenze igienico sanitarie

3/4/2015 – Il Servizio di Sanità pubblica veterinaria  ha chiuso il kebab di via Ariosto 15/b a Reggio Emilia, a seguito di una ispezione congiunta della polizia Municipale e dell’Ausl avvenuta il 31 marzo. 

Durante il controllo sono emerse diverse irregolarità igienico sanitarie, gestionali e manutentive dell’esercizio di rosticceria e gastronomia.
Tra le carenze riscontate, un discreto quantitativo di pane, poi sequestrato, trovato in un congelatore in sacchetti di plastica privi di informazioni necessarie per la corretta identificazione e rintracciabilità del prodotto. Il titolare del negozio ha riferito di aver prodotto il pane autonomamente, nella cucina della propria abitazione, per poi congelarlo nel frigo del punto vendita.
Per le irregolarità riscontrate, con provvedimento del Servizio di Sanità pubblica veterinaria, è stata immediatamente sospesa l’attività artigianale, sino alla completa risoluzione delle situazioni di palese violazione delle norme igienico sanitarie.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *