Narcotraffico: in carcere albanese di Cadelbosco, condannato a 5 anni

 
12/4/2015 – Una albanese di 30 anni è stato portato in carcere dai carabinieri di  Cadelbosco Sopra: nel luglio 2014 il tribunale di Modema lo ha condannato a 5 anni di reclusione pèr concorso in detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio, e ora la pena è diventafa esecutiva. Deve scontare 4 anni, 7 mesi e 29 giorni. 
L’albanese è stato condannato nell’ambito ddell’operazione “Bist” (codino, dal nome di uno degli arrestati  he nel settembre  2013  aveva  smantellato un’organizzazione criminale dedita alla detenzione e allo spaccio di eroina.
 Cinquantaquattro ordinanze di custodia cautelare, 48 corrieri arrestati in flagranza, 162 indagati e oltre 26 chili di droga sequestrata, di cui 23 suddivisi tra eroina “brown sugar” e “rosa”, 3 chili di hashish e 700 grammi di cocaina, oltre a 70 chili di sostanza da taglio: questi i numeri dell’operazione condotta in nove tra Modena, Bari, Ferrara, Milano, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Siracusa e Trieste. 
Le indagini consentirono di individuare un gruppo a composizione mista, capeggiato da vari soggetti di spicco della criminalità albanese dediti al narcotraffico internazionale e composto inoltre da nordafricani in grado di rifornire la regione Emilia Romagna e gran parte del Nord Italia di eroina “rosa” e “brown sugar”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *