Lavoro festivo, l’assessora convoca commercianti e sindacati: “Giù le mani dalle feste”. Intanto scatta lo sciopero

3/4/2015 – Mentre i sindacati del commercio, compatti, confermano lo sciopero del lavoro festivo nella domenica di Pasqua a Pasquetta, domenica 12 aprile, il 25 aprile e il Primo Maggio, l’assessore alle attività produttive del comune di Reggio, fa sapere di aver convocato un incontro tra le parti per venerdì 10 aprile.  Obiettivo: rimettere mano al “patto” con le associazioni del commercio e la grande distribuzione per il rispetto delle principali festività civili e religiose, scaduto a fine 2013 e non più rinnovato. 

“Le feste civili e religiose sono momenti importanti in cui la comunità si riconosce intorno a valori condivisi. Proprio per restare cittadini e cittadine, e non trasformarci in meri consumatori, è necessario salvaguardare questi momenti simbolici – ha dichiarato – Ciò è possibile riconfermando il Patto sottoscritto due volte nella nostra città dal 2012 al 2013: un accordo ragionevole che può nuovamente garantire il giusto equilibrio tra le ragioni dell’economia e i diritti delle lavoratrici e dei lavoratori del commercio, autonomi e dipendenti” 
Ponendo un limite alle liberalizzazioni, i gruppi commerciali che avevano sottoscritto il Patto si erano impegnati a mantenere chiuse le proprie attività nelle giornate del  1 Gennaio, Pasqua, 25 Aprile, 1 Maggio, 15 Agosto, Natale e Santo Stefano (25 e 26 dicembre). I firmatari avevano concordato inoltre, durante tutto l’anno salvo eventi particolari, di non effettuare aperture prima delle ore 7, né dopo le 22.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *