Dopo gli insulti la vendetta. Selvaggia Lucarelli batte
Lega Nord: si ritira il candidato sindaco di Canossa

selvaggia-lucarelli224/4/2015 – Selvaggia Lucarelli  lo ha sistemato ben bene. Giuseppe Grasselli fa un salutare passo indietro e rinuncia alla candidatura a sindaco di Canossa per la Lega Nord, togliendo così dall’imbarazzo il Carroccio e Salvini. La decisione è stata annunciata dallo stesso Grasselli ieri sera nel corso della riunione “straordinaria e urgentissima” del direttivo provinciale reggiano convocata dal segretario nazionale dell’Emilia Fabio Rainieri.

Tutto nasce dalle volgarità (“Zitta…puttana!”)  lanciate ieri su facebook dallo stesso Grasselli all’indirizzo della blogger Selvaggia Lucarelli – scrittrice, commentatrice politica e di gossip, ospite fissa dei salotti televisivi –  che aveva postato considerazione critiche nei confronti di Salvini e della Lega a proposito dell’ultima, immane strage di 900 migranti annegati nel canale di Sicilia. In poche ore, dopo che Lucarelli ha telefonato a Grasselli registrando il colloquio e mandandolo in onda su radio H2O, il caso è esploso sul web, ripreso da tutti i grandi media nazionali.

Il post di Selvaggia Lucarelli su Facebook

Il post di Selvaggia Lucarelli su Facebook

 

Grasselli con Matteo Salvini e Selvaggia Lucarelli

Grasselli con Matteo Salvini e Selvaggia Lucarelli

Fabio Rainieri, evidentemente dopo aver sentito Salvini, ha chiesto scusa a Lucarelli e ha convocato la riunione per i provvedimenti del caso: nell’aria c’era addirittura l’espulsione di Grasselli.

Ma ieri sera in via dell’Aeronautica non è avvenuto alcun processo: l’imputato ha messo spontaneamente la sua testa sul ceppo, politicamente parlando. “Grasselli ha spiegato -riferisce il consigliere comunale Gian Luca Vinci – di aver perso le staffe di fronte alle affermazioni offensive di Selvaggia Lucarelli nei confronti della Lega Nord. Ha detto di averlo fatto per difendere il partito, non per danneggiarlo. Per questo non ci sono state condanne morali, anche se il danno politico c’è e grosso. Grasselli ha fatto un passo indietro e ha rinunciato spontaneamente a correre come ostro candidato sindaco al comune di Canossa”.

Oggi la Lega Nord è al lavoro per individuare il nuovo  candidato tra diverse ipotesi emerse già iei sera. La lista elettorale dovrà essere depositata entro il 2 maggio. Domani intanto, nella della Liberazione, la Lega Nord di Reggio Emilia, ospita l’europarlamentare Bonanno, considerato l’erede di Borghezio. In programma un tour nelle zone del degrado di Reggio. L’anno scorso arrivò Matteo Salvini e i centri sociali tentarono l’assalto alla sala del Capitano di piazza del Monte. Un poliziotto finì all’ospedale con una gamba fratturata. La vicenda è finita con diverse condanne penali a carico di giovani di Aq16.

ELISA MUSI: SELVAGGIA PROSSIMA MATILDE ALLA RIEVOCAZIONE DI CANOSSA

Intanto Elisa Musi ha lanciato su Facebook una proposta che sta letteralmente spopolando in rete: Selvaggia Lucarelli prossima Matilde alla rievocazione storica di Canossa. Se accettasse il ruolo, affidato ogni anno a una donna famosa, non vi sarebbe scelta migliore.

Un altro candidato sindaco, Luca Bolondi, ha invitato comunque la blogger a Canossa: “Sappi che il comune di Canossa, oltre a essere pieno di gente allegra e ospitale, offre tantissime attrattive. Se un giorno vorrai venirci a trovare ti accoglieremo a braccia aperte e ti offriremo del buon Lambrusco e un bel piatto di tortelli“.

(p.l.g.)

 

 

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Fausto Poli Rispondi

    25/04/2015 alle 09:09

    Furbo il ragazzo…….
    il bello e’ che c’e’ la diretta dell’intervista su Radio M2O fatta dalla blogger Selvagga Lucarelli al malcapitato Giuseppe Grasselli.

    Vedete,questi sono i politici che ci governano…………………… !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *