Inchiesta appalti e tangenti: revocata alla Cpl Concordia la white list della ricostruzione post-sisma

27/4/2015 –  Il prefetto di Modena, Michele Di Bari, ha revocato alla Cpl Concordia – il colosso cooperativo della bassa emiliana travolto dallo scandalo su appalti e favori ai politici venuto alla luce con l’inchiesta sulla metanizzazione di Ischia –  l’iscrizione alla white list delle imprese per la ricostruzione post sisma, applicando l’interdittiva antimafia come atto conseguente alle indagini napoletane che hanno coinvolto i vertici dell’impresa. Lo comunica la stessa Cpl.    In prefettura a Modena si è tenuto un incontro per affrontare le implicazioni di questa decisione: la Cpl è infatti largamente coinvolta nei cantieri e dà lavoro a molte persone.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.