Fratelli d’Italia: “Da soli alle elezioni di Canossa e Luzzara, impossibili accordi con Lega e FI”

25/4/2015 – Il Coordinatore Provinciale Alberto Bizzocchi e il responsabile del Comune di Reggio Emilia di Fratelli d’Italia-A.N.  nella conferenza stampa tenuta al “Wine Bar Restaurant Prospero”, hanno chiarito che alle elezioni amministrative del 31 maggio nei comuni di Canossa e Luzzara il partito si presenterà con una proprie liste propri candidati sindaci: “Ci presenteremo da soli in entrambi i comuni – ha affermato Bizzocchi – in quanto non è possibile arrivare ad un accordo con la Lega Nord. Il segretario le provinciale della Lega Gianluca Vinci, dopo quanto accaduto riguardo il candidato leghista di Canossa, ci ha proposto di appoggiare la nostra lista, ma non intende concedere il simbolo del suo partito. Per quanto riguarda Luzzara ci è stato richiesto dalla Lega Nord di appoggiare la loro candidata, ma non pare ci sia l’intenzione di accogliere nella lista il simbolo del nostro partito. A questo punto ci presenteremo da soli in quanto è impossibile anche trovare un accordo con Forza Italia che a livello di provincia di Reggio Emilia, ormai non esiste più. Non si riesce a capire – ha proseguito – con chi si deve interloquire, ovvero se a decidere sia il Coordinatore forzista regionale Palmizio o il Coordinatore provinciale Nicolini o Giuseppe Pagliani.

Per quanto riguarda i nostri candidati alle elezioni amministrative di Canossa i nominativi certi sono i seguenti: Cristiana Marchisio (anni 70), Paola Grazioli (anni 52), Pietro Azzolini (anni 68), Fausto Duci (anni 48), Mario Giovanelli (anni 40), Daniele Cabassi (anni 31), Alessandra Musi (anni 48), Giovanna Pocaro (anni 55), Iames Costi (anni 56). Il candidato sindaco è Alberto Bizzocchi (anni 54).”

Riguardo il programma elettorale di Canossa Alessandro Aragona ha spiegato: “Riteniamo fondamentale rilanciare il turismo nel territorio comunale di Canossa che non ha mai potuto giovasi dell’importante nome storico che riporta.  Intendiamo – ha precisato – mantenere inalterato per il quinquennio le imposte e le tariffe comunali per poi giungere ad una loro significativa riduzione. Inizieremo abolendo la Tasi sulla prima casa. Ci sta a cuore aumentare il livello di sicurezza nel territorio incrementando la video sorveglianza e opponendoci all’insediamento di campi Rom. Riguardo il concedere immobili del Comune ai rifugiati riteniamo che prima debbano essere messi a disposizione dei cittadini italiani in difficoltà e che le proprietà private non debbano essere toccate”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *