Due rapine in banca: a Reggio il bottino “esplode” per strada, a Luzzara tre banditi la fanno franca

13/4/2015 – Due rapine in banca: una in tarda mattinata allla filiale del Banco Desio in via Terracchini a Reggio Emilia ( zona tra viale Manara e la circonvallazione), l’altra nel pomeriggio ai danni della filiale Montepaschi di Luzzara. A Reggio hanno agito due malviventi di mezza età, ai quali però hanno avuto la brutta sorpresa di veder esplodere alcune mazzette-civetta che hanno irrimediabilmente macchiato di rosso  il bottino, circa diecimila euro. A Luzzara invece hanno agito in tre: sono riuscii a fuggire con parecchie migliaia di euro su un’Alfa 147. 

Dal Banco  Desio l’allarme è scattato in Questura intorno alle 11,30. Una Volante mandata sul posto ha trovato numerose banconote  disseminate lungo via Cialdini, in parte macchiate di rosso e bruciacchiate, raccolte dagli agenti insieme a un guanto imbottito utilizzato dai malviventi qualche minuto prima. 
Intorno alle 11, come riferito dai dipendenti e dai clienti testimoni della rapina, davanti allaporta a vetri della filiale si è presentato un signore al quale il cassiere ha consentito l’ingresso. Immediatamente sono entrati due soggetti, uno con capelli grigi, occhi azzurri, travisato in volto da una sciarpa grigia ed armato di coltello; l’altro sempre di mezza età, cappello di lana e vestito di scuro, con accento meridionale.  

In pochi minuti sono riusciti ad arraffare circa 10.000 euro in banconote disponibili nelle casse e sono fuggiti a piedi lungo via Cialdini, senza considerare però la presenza di mazzette “civetta” che, esplodendo, hanno macchiato irrimediabilmente buona parte del bottino, se non tutto.
Sul fatto indaga la Squadra Mobile.

 
L’ASSALTO AL MONTEPASCHI DI LUZZARA

Alle 15 di oggi 13 aprile tre malviventi, probabilmente italiani, tutti con volto travisato (2 da calzamaglia ed uno con mascherina nera) di cui uno uno armato di cutter, hanno fatto irruzione nell’agenzia di Banca Montepaschi di Via Marconi a Luzzara: in quel momento nei locali si trovavano una decina di persone tra clienti e dipendenti. 
Uno dei malviventi dopo aver scavalcato il banco ha intimato alla cassiera di consegnargli i soldi, ottenuti i quali è subito fuggito  insieme ai ue complici su un’Alfa 147. Quindi l’allarme ai carabinieri del comando i Reggio che ha inviato sul posto i militari di stanza a Luzzara. Nel frattempo nella Bassa reggiana e in provincia di Mantova scattava la caccia all’uomo, andata avanti sino a sera. L’importo del bottino non è stato reso noto: si tratta comunque di una cifra cospicua. 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *