Sfilano il portafogli a donna di 80 anni: arrestate all’Esselunga tre “maestre” del borseggio

1/4/2015 – Le Volanti della Polizia di Reggio Emilia hanno tratto in arresto tre donne residenti in provincia di Modena per aver derubato del portafogli una signora di 80 anni che faceva la spesa all’Esselunga di visle Timavo. 

Le tre,  tutte gravate da numerosi precedenti specifici, sono vere specialiste del furto con destrezza,  in concorso tra loro: dopo aver individuato la preda, ognuna di esse recitava un ruolo specifico.

Nada Lazzari, 46 anni,  la più anziana delle tre  dopo aver avvicinato l’ottantenne, l’ha distratta rivolgendole la parola. Contestualmente Michela Cugnini (classe 1984) tirava a sé il carrello ove era posata la borsa, sfilando il portafogli. La terza, Giada Quirini, 32 anni, ha fatto il palo supervisionando l’azione delle due amiche ed allontanandosi dal luogo del delitto dopo aver ricevuto una pacca sulla spalla, segnale che il colpo era riuscito.
Quedto volta però non hanno fatto i conti  con le telecamere di sicurezza e con la prontezza di un addetto alla vigilanza che, dopo aver seguito tramite il monitor le “gesta” delle donne, ha allertato il 113, permettendo alla Polizia di trarre in arresto le tre donne e di restituire tutto il maltolto all’anziana ed ancora inconsapevole signora.
Le tre, tutte disoccupate, vantano lunghi curricula criminali fatti di  furti, rapine e ricettazioni: a carico della sola QUIRINI si contano ben 19 episodi delittuosi tutti commessi in territorio emiliano.
Giudicate a Reggio per direttissima, nei confronti delle tre è stata applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *