Notte di paura a Montecchio: dopo il furto danno fuoco a due garage. Tre arrestati, due sono minorenni

10/4/2015 –  Il loro gesto ha messo a  rischio l’incolumità delle famiglie che abitano nel condominio dove questa notte sono bruciati  due garage a Montecchio (Reggio Emilia). Le fiamme sono stare appiccate da tre ladri, arrestati in giornata dai Carabinieri, per ritorsione, in quanto non erano riusciti a rubare l’ultima moto dopo averne prese  ben tre. L’ennesimo incendio doloso, questa volta ha rischiato di fare dei morti. 
A queste conclusioni sono giunti i carabinieri di Montecchio (Reggio Emilia) che in poche ore hanno preso i presunti responsabili,  identificati in due giovanissimi  di 16 e 17 anni “guidati” da un uomo di 40 anni, che è il compagno della mamma di uno dei due minori. 
L’allarme ai Vigili del Fuoco e alla Centrale Operativa dei Carabinieri è scattato all’una e trenta con la segnalazione di due garage in fiamme  al numero 20 di via Falcone. 
L’incendio ha gettato nel panico gli abitanti del condominio, scesi precipitosamente in strada in piena notte. Per precauzione è intervenuto il 118 con un’ambulanza, ma per fortuna nessuno è rimasto ferito, e l’opera di spegnimento ha potuto concludersi senza danni alle persone.  Secondo i primi accertamenti dei Carabinieri il rogo sarebbe l’opera “finale” dei ladri che dopo aver rubato dall’interno 3 motociclette non riuscendo a rubarne una quarta, parcheggiata negli stessi garage, hanno optato per dare alle fiamme i locali, andati completamente distrutti con danni per svariate migliaia di euro tanto da essere e dichiarati inagibili. 
Il  gesto vandalico a seguito del furto ha indirizzato i carabinieri di Montecchio verso alcuni giovani del paese già tenuti d’occhi per episodi analoghi in Val d’Enza, su cui sono ancora in corso delle indagini. Un’intuizione rivelatasi fondata ,in quanto nella cantina di uno dei sospettati i militari hanno notato una luce accesa: all’interno c’erano il 16enne con il genitore acquisito, ma c’erano anche due moto,  caschi ed altri accessori rubati nei garage dati alle fiamme. I carabinieri sono risaliti presto all’altro minorenne,  nel cui garage i carabinieri hanno trovato la terza delle  moto rubate. I tre sono stati arrestati con le accuse di concorso in furto aggravato ed incendio.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *