Cpl Concordia, l’inchiesta da Napoli a Modena. Il pm: “Verrini, Simone e Rinaldi restino in carcere”

22/4/2015-Sono arrivati alla Procura della Repubblica di da Napoli Modena gli atti dell’inchiesta sugli appalti Cpl Concordia. Il fascicolo è gestito dal procuratore reggente Lucia Musti con i sostituti Pasquale Mazzei e Marco Niccolini. Primo atto, la richiesta al Gip Andrea Romito di reiterazione delle misure cautelari per il responsabile d’area Nicola Verrini, per il responsabile delle relazioni esterne della Cpl Francesco Simone e per Maurizio Rinaldi, presidente del Cda della Cpl.
   

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *