Carabinieri, metti una sera in via Turri. Centinaia di controlli: arrestato pusher, tunisini espulsi. Caccia alle pendolari del sesso

16/4/2015 – Controlli a tappeto dei  Carabinieri l’altra sera nella zona calda di via Turri e piazzale Marconi a caccia di spacciatori,clandestini ma anche delle pendolari del sesso cinesi che si prostituiscono negli appartamenti della zona, che ormai sono di proprietà in gran parte proprio di imprenditori asiatici.

I controlli su persone, auto, case e locali sono stati centinaia, e i risultati – assicurano i Carabinieri – non sono mancati. Un pusher è finito in manette, e sono stati scovati due clandestini. Nei guai anche un tossicodipendente.

Proprio in via Turri un tunisino è stato sorpreso a vendere eroina a un giovane reggiano. Allo spacciatore, Massarah MUSSBH di 34 anni, senza fissa dimora, i carabinieri hanno sequestrato una dose di eroina appena ceduta per 20 euro.

Due tunisini di venti anni,clandestini sono stati individuati in via Paradisi: avviate le procedure di espulsione.

Sono poi state identificate alcune giovani cinesi che passeggiavano lungo la strada. Si ritiene che si tratti di giovani adescatrici che incaricate di portare clienti negli appartamenti-bordello. Nei guai anche un 24enne di Reggio Emilia sorpreso con un grammo di eroina che deteneva per uso personale non terapeutico: per lui la segnalazione alla Prefettura quale assuntore. Soltanto le persone controllate sono state un centinaio. Complessivamente le persone controllate sono state un centinaio. Al vaglio dei carabinieri anche la posizione di alcuni appartamenti dove, nel corso dei controlli, sono state trovate delle irregolarità negli affitti. Gli stranieri che occupano le case, infatti, non sono stati in grado di fornire il contratto.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *