Il vento abbatte albero, operaio rumeno ucciso a Baiso. Era al lavoro su un palo telefonico

1/4/2015 – Tragedia sul lavoro, oggi pomeriggio, a causa del forte vento che da ieri sta spazzando il territorio emiliano.
L’incidente è avvenuto poco prima delle 15,30 a Baiso, la vittima è un operaio di nazionalità rumena di 35 anni, che risukta residente a San Vito sullo Ionio (Reggio Calabria)  dipendente della ditta FELC,  che opera per conto di Telecom.
L’uomo stava lavorando in via Borgo Visignolo per la riparazione di una linea telefonica. insieme ad alcuni colleghi stava sostituendo un palo vecchio con uno nuovo. Era arrampicato ad alcuni metri di altezza, quando all’improvviso un albero quasi certamente a causa delle raffiche di vento, si è abbattuto sull’ooeraio, facedolo precipitare a terra. A nulla sono serviti il pronto intervento di Vigili del Fuoco e sanitari del 118: il medico non ha potuto che constatare il decesso del poveretto. Sul con i Vigili del fuoco sono intervenuti i Carabinieri di Baiso che procedono con le indagini insieme al servizio di Medicina del Lavoro. La salma dell’operaio è a disposizione della Procura della Repubblica, che ha aperto un’inchiesta sulla tragedia.
È RIPRESO L’INCENDIO A CASE GIAMMARCO: DECINE DI INTERVENTI DEI VIGILI DEL FUOCO

Il forte vento ha anche favorito il riappiccarsi delle fiamme nei boschi Case Giammarco di Civago. Sul posto stanno intervenendo due squadre di Vigili del Fuoco. Il rogo ha già impegnato per cinque ore, da ieri sera alle 2,30 di stanotte, bem quattro squadre di soccorritori: sono andati in fumo più di tre ettari di sottobosco.

Intanto da questa mattina sono state decine le chiamate al centralino dei Vigili del Fuoco prevalentemente dalla città di Reggio Emilia per  segnalare rami caduti o alberi divelti dal vento. Sino alle 16 erano stati effettuati una ventina di interventi, mentre un’altra decina erano  in attesa.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *