Rubiera, furti a raffica nei parcheggi dei ristoranti: presi due topi d’auto napoletani

22/3/2015 –  Da qualche settimana, all’imbrunire, i parcheggi dei ristoranti del comune di Rubiera erano presi di mira da topi d’auto che solitamente dopo aver infranto i deflettori, rubavano  borse,  beni e valori lasciati incustoditi dai proprietari delle auto prese di mira.  
Ora, dopo appostamenti e controlli, i Carabinieri della cittadina hanno messo il sale sulla coda a due ladri quasi certamente responsabili di tante buone cene mandate di traverso ai derubati. 
L’altra sera i Carabinieri di Rubiera hanno fermato e controllato una Fiat Croma con a bordo due fratelli di 46 e 28 ann, di Napoli, notati nei parcheggi di Largo Cairoli e Piazza XXIV Maggio di Rubiera. 
L’auto con i due fratelli sostava vicino a diverse macchine di grossa cilindrata: in particolare era accanto a un’Audi A4, e i due vi sbirciavano dentro per vedere se vi fossero oggetto di qualche valore. 
Da una perquisizione personale estesa anche al veicolo i Carabinieri sotto il bracciolo della Croma rinvenivano due torce, subito sequestrate.
 I due venivano condotti in caserma anche alla luce di un filmato del sistema di videosorveglianza di un ristorante, registrato la sera del 12 febbraio,  che li ha letteralmente incastrati: le immagini mostrano chiaramente i ladri che prima hanno scrutato connle torce innuna macchina in sosta, poi hanno spaccato un deflettore e hanno preso quello che c’era nell’abitacolo.  In particolare l’autore materiale del furto è risultato essere il 28enne fermato. 
Alla luce di quanto emerso i Carabinieri hanno denunciato i due fratelli per il reato di concorso in furto aggravato. Sono ora al vaglio filmati di altri ristoranti che riprendono le rispettive aree di parcheggio per verificare se gli indagati, come si ipotizza, siano gli stessi che hanno  colpito con le medesime modalità nelle settimane scorse nei parcheggi dei ristoranti di Rubiera. 

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *