Park Vittoria: “Annullate quel contratto a Lodetti Alliata”

20/3/2015 – Park Vittoria: perchè il sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi non prende esempio dal comune di Catania? È la domanda posta pubblicamente dalla deputata reggiana Maria Edera Spadoni (M5S) dopo le dichiarazioni dell’assessore alla Viabilità di Catania, sul possibile annullamento del contratto con Final Spa di Filippo Lodetti Alliata per la costruzione del parcheggio Sanzio.

La Final controlla anche Reggio Emilia Parcheggi che costruisce il park Vittoria (l’azienda avrebbe anche seri problemi finanziari, che forse saranno mitigati dall’assunzione in via provvisoria della gestione del parcheggio Zucchi che il comune di Reggio con una determina dirigenziale dell’architetto Magnani, ha revocato ad Apcoa). Inoltre Filippo Lodetti Alliata è coinvolto nell’inchiesta Expo 2015 con fior di intercettazioni.

“La Final spa di Filippo Lodetti Alliata, nel mirino dei magistrati milanesi per l’indagine Expo 2015, è di nuovo nella bufera – dichiara Edera Spadoni – In questi giorni il Comune di Catania relativamente al parcheggio Sanzio, tramite l’assessore alla Viabilità  Rosario D’Agata, ha annunciato che «il contratto è oggetto di una profonda rivisitazione, forse di un annullamento». Questo lavoro già al centro dell’inchiesta antimafia Iblis nel 2013 è stato affidato alla Catania parcheggi spa formata  per il 99 per cento dalla Final spa di Palermo”.

Aggiunge la parlamentare reggiana: “L’impresa di Filippo Lodetti Alliata ha fatto dei parcheggi l’affare principale arrivando in numerose città, tra cui Piacenza, Alessandria, Caltanissetta e  la nostra Reggio Emilia.
Il PARK VITTORIA è stato voluto al tempo dalla giunta di Delrio: per quest’opera numerose proteste sono state mosse da parte di un comitato popolare, da associazioni ambientaliste e da diverse forze politiche che hanno da sempre l’ hanno considerata costosa, pericolosa, inutile e inquinante”.

Non solo: “Sono stati presentati ben quattro esposti  alla Procura  della nostra città che mettono in discussione la regolarità del bando di gara, affidato all’Ati  guidata proprio dall’amministratore delegato della Final s.p.a. Lodetti Alliata – aggiunge – Il procuratore Grandinetti ha chiesto ai pubblici ministeri milanesi di chiarire se ci siano legami dell’inchiesta sull’Expo con la società reggiana presieduta da Lodetti Alliata. Non dimentichiamo inoltre la mia interrogazione parlamentare relativa al caso”.

“Ma perché anche a Reggio Emilia la Giunta di Vecchi non prende esempio dal Comune di Catania e fa altrettanto? – conclude Spadoni – C’è davvero l’interesse politico a vederci chiaro?”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *