Operazione Aemilia, altre scarcerazioni: fuori il costruttore Antonio Muto, con Rosario e Salvatore Grande Aracri. “Indizi non sufficienti”

10/3/2015 – Operazione Aemilia, nuova raffica di scarcerazioni: a deciderle questa volta è stato il  Riesame di Brescia che ha cassato le ordinanze del Gip. 
La sentenza, scrive Rossella Canadè sulla Gazzetta di Reggio, è stata depositata ieri mattina. Sono tornati in libertà il noto costruttore mantovano (di Cutro) Antonio Muto, i brescellesi Rosario e Salvatore Grande Aracri – rispettivamente fratello e nipote del boss Nicolino – Gaetano Belfiore fidanzato della nipote di Nicolino Grande Aracri, l’imprenditore veronese Moreno Nicolis e il muratore di Borgo Virgilio 
Giuseppe Loprete.
Restano in carcere, invece, Ennio e Danilo Silipo e il parmigiano Paolo Signifredi, anche loro arrestati nell’ambito del ramo mantovano dell’inchiesta Aemilia. 
Muto, i Grande Aracri e Belfiore erano già stati scarcerati su disposizione del Gip Mantova Grimaldi che non aveva convalidato i fermi, dichiarandosi incompetente e trasferendo il fascicolo a Brescia.Qui, invece, il 18 febbraio i nuovi arresti ordinati dal Gip.
Ora la sentenza del Riesame, con l’annullamento delle ordinanze di custodia cautelare per “difetto della gravità indiziaria in relazione a tutti i capi d’incolpazione”: una vera mazzata per l’inchiesta, perchè secondo i giudici bresciani gli indizi raccolti dai Carabinieri non bastano a configurare le ipotesi di estorsioni mafiose. Muto, in particolare, secondo la Dda avrebbe tentato e attuato estorsioni nei confronti di suoi soci e di un altro imprenditore.Ma secondo i giudici del Riesame, il quadro probatorio sarebbe carente. Quasi certo il ricorso della Dda in Cassazione. 

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Fausto Poli Rispondi

    10/03/2015 alle 13:41

    Perche’ non scarcerarli prima ?

    Quadro probatorio troppo carente ?

    Mi sembra di rivedere. l’esplosione di Nagasaky, dove nessuno era colpevole. Oppure Perl harbor…..

    Allora perche’ arrestarli ?

    Forse solo per arieggiare le celle ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *