Nomine Sanità: Cristina Marchesi nuovo direttore degli ospedali Ausl

16/3/2015. Si completa il giro di valzer delle nomine ai vertici della sanità reggiana.
Il direttore generale dell’Ausl di Reggio ha nominato oggi Cristina Marchesi nuovo direttore del presidio ospedaliero dell’azienda sanitaria. Da lui dipendono tutti gli ospedali del reggiano, salvo naturalmente il S. Maria Nuova che ha una gestione autonoma: Guastalla, Scandiano, Correggio, Montecchio e Castelnovo Monti. 
Cristina Marchesi succede a Antonella Messori, nominata dalla Regione Direttore generale del S. Maria Nuova. 

Cristina Marchesi ha ricoperto il ruolo di Direttore Sanitario all’Azienda USL di Modena dal     2013 al 2015. Proviene dall’Azienda Usl di Reggio Emilia dove ha svolto la propria attività di dirigente medico dal 1991 e ha ricoperto diversi incarichi nell’azienda  USL di Reggio Emilia.  
Nata a Traversetolo nel 1960, ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia all’Università di Parma nel 1985, con specializzazioni in Idrologia Medica e Igiene e Medicina Preventiva. 
“Conosco Cristina Marchesi da molto tempo – ha dichiarato Nicolini –  e ho avuto modo di apprezzarne, oltre alle documentate esperienze in materia di direzione e valutazione di servizi sanitari, le ottime competenze di carattere organizzativo e relazionale, particolarmente opportune per sostenere le molteplici azioni volte a dare attuazione alle scelte di programmazione sanitaria e promuovere la qualità delle cure. Sono veramente contento del suo rientro in Azienda dove andrà a ricoprire un ruolo che in precedenza è stato mio e di Antonella Messori, a conferma di una continuità direzionale che è da tempo un valore aggiunto dell’Asl di Reggio Emilia. I principali obiettivi del nuovo incarico riguarderanno il riordino della rete ospedaliera, secondo gli indirizzi nazionali e regionali previsti dal Patto per la Salute e il potenziamento di processi di collaborazione e integrazione in rete con l’Azienda Ospedaliera Santa Maria Nuova”. 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *