Danni nevicata: nuovi stanziamenti per 14 comuni reggiani. Firmato dai sindaci l’esposto per il black out Enel

12/3/2015 – A seguito dei danni provocati dalla grande nevicata e dalle mareggiate del 5-6 febbraio, dopo i primi 3 milioni di una settimana fa la Giunta Regionale ha autorizzato ulteriori interventi indifferibili e urgenti per 2 milioni di euro.
“Agiamo come promesso con il massimo impegno e rapidità – commenta l’assessore regionale alla Difesa del suolo Paola Gazzolo – per dare una rapida risposta ai cittadini e alle imprese colpite. Stiamo lavorando ad ulteriori incrementi nell’autorizzazione dei lavori, poiché appare sempre più grave lo scenario del dissesto emerso successivamente alla prima serie di sopralluoghi, mentre continuano ad arrivare le segnalazioni di danni da parte dei Comuni”.

L’importo complessivo dei lavori autorizzati è di 2.031.039 euro, destinati a interventi di ripristino dell’illuminazione pubblica, della viabilità e delle dune di protezione, assistenza alla popolazione, salvaguardia della pubblica incolumità, taglio di alberature, pulizia e messa in sicurezza
di strade e scuole. Le province interessate Bologna, Forlì-Cesena, Modena, Ravenna, Reggio Emilia e Rimini.
Di questa seconda tranche, ai comuni del reggiano sono stati destinati circa 360 mila euro così suddivisi: Campagnola 2 mila 760 euro, Canossa 85 mila (provinciale 54 Ciano-Vercallo-Stella), Toano 70 mila (Sp 8 Cerredolo-Toano-Villa Minozzo), Vetto 7 mila, Poviglio 15 mila, Carpineti 10 mila, Casina 30 mila (frana sulla strada comunale per Semiago) , Collagna 15 mila (locali Telecom), Viano 37 mila euro (strada Amattone-Panigale), Baiso 15 mila, Rio Saliceto 40 mila, Guastalla 17 mila, Castelnovo Monti 15 mial euro.
A Sassuolo 21 mila 777 euro. 

BLACK OUT: PROVINCIA E SINDACI FIRMANO L’ESPOSTO CONTRO L’ENEL

 A poco più di un mese dai gravi disagi che il territorio reggiano ha dovuto subire a causa del prolungato black-out verificatosi in  seguito alla nevicata del 5 e 6 febbraio scorsi, questa mattina a Palazzo Allende il presidente della Provincia di Reggio Emilia, Giammaria Manghi, e tutti i sindaci reggiani hanno firmato un esposto da inviare all’Authority per l’energia elettrica, il gas ed il sistema idrico. L’iniziativa, che era stata annunciata negli stessi giorni del black-out ed è stata successivamente valutata anche insieme alle associazioni di consumatori, denuncia “l’inquietante fragilità della rete di distribuzione dell’energia elettrica e, in generale, la inadeguatezza di un servizio pubblico fondamentale” e chiede all’Autorità  di accertare una serie di circostanze e di inadempienze e di adottare “tutti i provvedimenti che dovessero risultare necessari”.

RISARCIMENTI: NUOVI INCONTRI DI  FEDERCONSUMATORI CON I CITTADINI 

” La Federconsumatori di Reggio Emilia, in collaborazione con i sindaci di alcuni comuni della provincia, ha organizzato una serie di incontri con i  cittadini per informare su cosa sia possibile fare e richiedere in caso di danni subiti.
La provincia di Reggio Emilia è stata la più colpita della regione, il presidente della Federconsumatori Reggio Emilia partecipa, proprio per questo, a nome di tutta la Federconsumatori regionale, ad incontri con i vertici ENEL e con i referenti di comuni e province di tutta la regione, coordinate dall’Assessore regionale Gazzolo.
L’obiettivo di tali incontri consiste, per la Federconsumatori, insieme alle altre associazioni dei consuamtori, nel mettere in sinergia tutti i dati raccolti (ovvero Il numero delle utenze coinvolte nel disagio e per quanto tempo sono state staccate dall’energia elettrica a livello regionale) e riuscire poi a sottoscrivere un accordo che garantisca un indennizzo a quelle utenze rimaste prive di energia oltre i 3 giorni e mezzo (ad oggi limite massimo di indennizzo riconosciuto da ENEL) e prevedere indennizzi crescenti, che aumentino con l’aumentare delle ore di distacco, superando infine il criterio della densità abitativa, che ad oggi danneggerebbe (paradossalmente) i cittadini dei piccoli comuni, spesso montani, più isolati e colpiti.
Con lo scopo di informare gratuitamente i cittadini e le cittadine della nostra provincia nel modo più capillare possibile, il presidente Trisolini e uno degli avvocati dell’associazione, insieme ai Sindaci, incontreranno la cittadinanza nei loro comuni.
Si sono già tenuti incontri a Correggio, Castelnuovo ne Monti, Poviglio e se ne terranno presto altri a Guastalla (16.3.2015 h18.00), S. Ilario d’Enza (18.3.2015 h18.00), Rubiera (19.3.2015 h 18.00), Scandiano (24.3.2015 h18.00), Novellara (30.3.2015 h18.00), .
Invitiamo tutti coloro che avessero subito danni o disagi a partecipare a tali incontri, che saranno non solo occasione di informazione riguardo ai diritti dei cittadini ma anche di confronto con le amministrazioni riguardo questo grave disagio, per il quale – lo ricordiamo – la Regione Emilia Romagna ha chiesto il blocco del patto di stabilità e lo stato d’emergenza al Governo”.
(Federconsumatori Reggio Emilia) 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *