Mini-boss alla scuola media bastona ragazzina che non va volontaria all’interrogazione

28/3/2015 –  Prima ha preteso che una sua compagna di classe si offrisse volontaria all’interrogazione poi di fronte al sua rifiuto (pur non essendo stato interrogato)   si è vendicato sulla ragazzina prendendola a bastonate fuori dalla scuola.
 L’incredibile episodio di bullismo, avvenuto in una scuola media di un comune della provincia reggiana, ha visto i Carabinieri di una stazione della Compagnia di Reggio Emilia, che hanno condotto le indagini, segnalare per il reato di lesioni alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Bologna un 14enne reggiano. 
La ragazzina ricorsa alle cure mediche se la caverà con alcuni giorni di prognosi per la contusione ad una mano. L’episodio è accaduto all’uscita dall’istituto: la bambina è stata fermata lungo il tragitto che avrebbe dovuta condurla a casa, venendo raggiunta dal compagno di classe che, dopo averla spintonata, la colpiva con un bastone alla mano. 
I Carabinieri hanno accertafo che il mini boss perseguitava da tempo la compagna, pretendendo che gli passasse i compiti in classe e gli svolgesse i compiti a casa. era arrivato a insultare la ragazzina in modo pesante su una stanza con più utenti creata su whatsApp. Circostanza questa che ha provocafo la segnalazione  del minore  per il reato di ingiurie.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *