Magiche melodie del crepuscolo col virtuoso Massimiliano Damerini. Torna la lirica all’Herberia di Rubiera

 20/3/2015 – Primo concerto sabato 21 di una nuova, breve ma intensa stagione musicale al Teatro Herberia di Rubiera.  A curare questo cartellone, composto da tre appuntamenti, è l’Associazione La Collina delle Fate, che ne spiega il significato:  “Obiettivo della nostra stagione è di riaprire alla musica e all’opera lirica il teatro Herberia.
 La stagione è dedicata al teatro e ai molti appassionati di Rubiera, che grazie a questa iniziativa avranno di nuovo in città una stagione operistica e musicale stabile e di valore. Non siamo soli: stiamo creando intorno a noi una rete di collaborazioni che renda la nostra iniziativa compatta e sostenuta sul territorio da alcune realtà che già vi operano, e utile a chi si affaccia al lavoro in questa sfera professionale complessa e affascinante, grazie alla convenzione con L’Alma Mater Studiorum di Bologna con 2  attivi sulla stagione di Rubiera, la Corale Puccini di Sassuolo, e la collaborazione con il Laboratorio “FareTeatro” di Carpi che conta alcuni partecipanti ai nostri spettacoli. Siamo professionisti dello spettacolo e studiosi delle opere, delle epoche e degli autori che decidiamo di interpretare. Per questo abbiamo scelto formule originali, agili, sintetiche ed incisive per i nostri eventi, dove possibile arricchendo gli spettacoli nei linguaggi espressivi”.

Si comincia dunque il 21 marzo, alle 21, con “Melodie nell’esitare del Crepuscolo”, una serata romantica a teatro per trovarsi immersi in un tramonto circondati di musica e voci che cantano e recitano poesie; intrecci emotivi delicati e toccanti nel giorno che diventa notte. Un concerto con il pianista Massimiliano Damerini, artista di fama internazionale che renderà anche un omaggio musicale dedicato al compositore Skrjabin nel Centenario dalla sua scomparsa. Il programma di sala prevede poi musiche di Schubert, Wagner, Debussy, abbinate a poesie di Leopardi, Mastri, Pascoli, Foscolo. Interpreti saranno, oltre a Damerini, Ilaria Sacchi , mezzosoprano, e Sara Gozzi, voce recitante.
La stagione proseguirà il 23 aprile con Carmen – Opera e Novella: un’opera che parla dell’evoluzione della donna nella società. La donna non più soggetto passivo, santa o prostituta, ma personaggio vero, libero dagli schemi, con una sua personalità, una persona, che lavora e si guadagna da vivere, esattamente come fa l’uomo. Spettacolo composto di prosa e opera; i brani più celebri della splendida opera di Bizet si intrecciano ai dialoghi del libretto con alcuni estratti dalla novella originale. Personaggi principali e interpreti: Carmen – Ilaria Sacchi, Don Josè – Alessandro Goldoni, Micaela – Ginevra Schiassi, Escamillo – Carlo Morini.
Infine il 6 giugno Liriche e Mondanità – I Poeti e la Musica: una serata insolita ed originalissima a teatro tra racconti, aneddoti, curiosità, lettere, poesie e musiche scritte tra Ottocento e Novecento: un omaggio al Teatro Herberia intorno all’epoca della sua costruzione. Interpreti Roberta Pozzer – soprano, Ilaria Sacchi – mezzosoprano, Maunela Turrini – fisarmonica, Francesco Ricci – pianoforte, Sara Gozzi – voce recitante.
La Collina delle Fate è un’associazione senza scopo di lucro attiva in ambito artistico con sede legale ad Albinea, che svolge intensa attività culturale con eventi musicali nelle province di Bologna, Reggio Emilia e Modena allo scopo di diffondere e promuovere azioni culturali d’avanguardia, dare un contributo formativo al pubblico locale, sensibilizzare e sviluppare il proprio radicamento nel territorio.
Per contatti e informazioni: tel. 347 2646424, mail: [email protected], web: www.lacollinadellefate.org.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *