“Jimmy” finisce dietro le sbarre. I ragazzi vanno dai Carabinieri e fanno arrestare spacciatore di coca e marijuana

15/3/2015 –   Dalle proccupazioni di alcuni ragazzi, che hanno visto finire i loro amici in un brutto giro,  è nata un’operazione dei carabinieri di Castelnovo Monti, che partendo proprio dalla discreta vigilanza su alcuni giovanissimi, monitorati per alcuni giorni, sono arrivati ad arrestare un uomo di 29 anni sorpreso con ovuli di cocaina e dosi di marijuana pronte per lo spaccio. 
Con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti i Carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Castelnovo Monti hanno arrestato il 28enne cittadino liberiano James Lawrence, noto negli ambienti come Jimmy, abitante a Reggio Emilia.
 L’attività ha portato al sequestro di una decina di grammi di cocaina suddivisa in più ovuli, alcuni grammi di marjuana, 800 euro ritenuti provento dell’illecita attività e un bilancino di precisione. 
Erano stati alcuni ragazzi preoccupati più per la salute dei loro amici che per gli eventuali provvedimenti in cui potevano incorrere (la segnalazione amministrativa quali assuntori ) a rivolgersi ai Carabinieri di Castelnovo Monti, confidando alcuni loro sospetti sul consumo di droga da parte di alcuni amici. Segnalazioni rivelatesi assolutamente fondate, in quanto i militari, oltre ai controlli sui diretti interessati attraverso frequenti ispezioni personali, per far sentire loro il ‘fiato sul collo’, hanno svolto una parallela attività investigativa. 
Le indagini si sono spostate in un parco di Reggio Emilia frequentato anche dai giovani tenuti d’occho. Qui l’altra sera i Carabinieri hanno sorpreso Jimmy con cinque ovuli di cocaina da oltre 2 grammi l’uno pronti per essere spacciati. Subito dopo nell’abitazione del giovane in Via Nuvolari hanno trovato  su un mobile della cucina un involucro di plastica con alcuni grammi di marjuana; in un cassetto della cucina una busta di plastica ritagliata in più punti dello stesso tipo di quella utilizzata per il confezionamento delle dosi di cocaina rinvenute addosso al liberiano; in una tasca di una giacca custodita nell’armadio della camera da letto la somma in contante di 800 euro.
Alla luce dell’esito dell’attività e vista la flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti James Lawrence veniva arrestato a ristretto a disposizione della Procura reggiana.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *