Italia in vendita, diventa cinese un gioiello reggiano
Il 60% di Meta System al gruppo Dezen di Shenzen

31/3/2015 – La Meta System di Reggio Emilia  diventa “cinese”. Dopo le notizie trapelate ieri sera, questa mattina una nota diffusa da  Meta-Fin conferma la firma di un preliminare, da consolidare entro tre mesi,  con il gruppo cinese Deren, quotato alla Borsa di Shenzen con una capitalizzazione di due miliardi di euro.

Meta System, linee di produzione dello stabilimento di Reggio Emilia

Meta System, linee di produzione dello stabilimento di Reggio Emilia

Giovedì 12 marzo a Shenzhen è stata siglata una “Letter of Intent” tra Deren e Meta-Fin che prevede l’acquisizione da parte di Deren del 60% del capitale di Meta System spa, destinata a diventare “la società responsabile nel gruppo Deren per la Ricerca e Sviluppo, la produzione e le vendite di tutti i prodotti elettronici innovativi per il settore automotive su scala mondiale”. Gli azionisti Meta System manterranno il 40% per almeno 5 anni, dopo di che potrebbero anche cedere la quota residua alla holding cinese.
Meta System, con centri di ricerca  e stabilimenti produttivi a Reggio e in Lombardia è specializzata in sistemi elettronici innovativi (sensori, antifurto etc.) per automotive: l’azienda spiega l’operazione con la necessità di continuare a destinare risorse importanti alla ricerca e all’implemetazione di prodotti avanzati, e con le prospettive offerte del mercato asiatico.
Di certo, l’accordo costituisce una delle mosse più importanti compiute  in questi mesi dal capitalismo cinese alla conquista dell’industria italiana, e di cui l’acquisizione della Pirelli rappresenta un evento di portata storica, anche per il suo valore simbolico.

L’ACCORDO
Meta System spa continuerà a servire i mercati Europei e gli altri mercati non asiatici. La società controllata Meta System Cina, con il forte supporto finanziario e manageriale di Deren, sarà responsabile delle attività di produzione, marketing e vendita in Cina.
Il Business plan elaborato da Deren e Meta System prevede che quest’ultima raggiunga nel 2020 un fatturato di 400 milioni di euro, di cui 150 in Asia.

“La “Letter of Intent” accorda a Deren per i prossimi tre mesi una esclusiva per la negoziazione dell’accordo definitivo; per chiarezza – si legge nella nota di Meta-Fin – precisiamo che ad oggi non è stato perfezionato alcun contratto.
“Gli elementi significativi del potenziale accordo – sottolinea Meta-Fin – prevedono che la governance e la gestione dell’azienda rimangano invariati almeno per i prossimi cinque anni, con la permanenza al vertice della società dell’attuale management.

La joint-venture oltre che disporre di ulteriori risorse finanziarie per lo sviluppo del business, porterà benefici in termini occupazionali anche in Italia, sia per lo sviluppo dei mercati serviti dalla stessa, che per il contributo che Meta System spa dovrà fornire alla controllata cinese con le sue competenze nelle tecnologie, prodotti e processi produttivi”.

Meta-Fin, controllata da MetaSystem Group e partecipata dai fondi IdeaCapital e NEM ”  rimarrà azionista di Meta System nei prossimi cinque anni per assicurarne la continuità”.
Nel caso di positiva conclusione delle trattative ” Deren diverrà azionista di Meta System spa con il 60% del capitale, mentre Meta-Fin spa manterrà il restante 40% per almeno cinque anni” .

PERCHÈ LA VENDITA AI CINESI
“Meta System, presente con reparti di Ricerca e Sviluppo e stabilimenti di produzione a Reggio Emilia e Mornago (Varese),  nel 2014 ha fatturato 150 milioni di euro ed opera nel mercato automotive con una gamma di prodotti elettronici utilizzati sia nel primo impianto direttamente dalle case auto, sia nel mercato after-factory. In particolare si tratta di dispositivi e prodotti: “safety” per l’aiuto al parcheggio, quali sensori e centraline elettroniche, “security”, quali moduli a microonde e ultrasuoni e sirene, “low power modules” per la gestione della climatizzazione dell’abitacolo, “power conversion modules” per auto elettrica ed ibrida, inoltre, Meta System è leader di mercato nei prodotti telematici innovativi”

Sottolinea la nota Meta-Fin: “Meta System per mantenersi all’avanguardia e poter competere con i concorrenti di grandi dimensioni con cui si confronta nei mercati, sostiene ogni anno investimenti per un ammontare di oltre il 10% delle vendite annue per Ricerca e Sviluppo e per il rinnovamento delle linee produttive.

La Cina realizza il 25% della produzione mondiale di autovetture e veicoli industriali leggeri, ovvero 23,5 milioni di veicoli all’anno. Le società cinesi che operano nel settore automotive hanno bisogno di acquisire tecnologia e prodotti a maggior contenuto tecnologico per soddisfare le nuove necessità del mercato e ricercano partner con le competenze necessarie”.

“La nostra società nell’ultimo anno è entrata in contatto con molti possibili partner industriali europei ed extra europei, ed ha individuato in Deren – società quotata a Shenzhen con quasi 2 miliardi di euro di capitalizzazione – il partner migliore per conseguire un forte sviluppo nel mercato cinese ed asiatico.

Grazie alla joint venture con Deren, Meta System potrà valorizzare al meglio tutte le sue competenze: tecnologia, prodotti e processi industriali, ottenendo i volumi di vendita necessari per conseguire i risultati economici e finanziari richiesti per operare con continuità nel settore automotive”.

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Oscar Rispondi

    01/04/2015 alle 20:37

    Non condivido questo shopping sfrenato sulle nostre migliori aziende: Pirelli, forse Pininfarina agli indiani ora Meta System ed altre.Chi vivrà vedrà.Oscar

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *